Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

A Veronafiere Abitare il Tempo 100% Project, Meeting della Distribuzione per le Soluzioni d’Interni


I numeri dell’edizione 2012 evidenziano una formula che piace: Abitare il Tempo 100% Project,  il Meeting della Distribuzione per le Soluzioni d’Interni, in programma a Veronafiere dal 21 al 23 ottobre, incrementa del 75% gli espositori che da 150 dell’edizione 2011 diventano 250 e raddoppia i padiglioni, da due a quattro (www.abitareiltempo.com). La conferenza stampa della rassegna si è svolta questa mattina (17 ottobre 2012, ndr) a Veronafiere alla presenza di Ettore Riello presidente di Veronafiere, Alessandro Bianchi presidente della Camera di Commercio di Verona, Giovanni Mantovani direttore generale di Veronafiere, Mauro Mamoli vice presidente di Federmobili e Stefano Bezzetto coordinatore di Abitare il Tempo 100% Project. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale di Veronafire diramata il 17 ottobre 2012, e che riportiamo qui di seguito integralmente. Tre giorni di formazione e conoscenza, 50 workshop e 30 eventi dedicati agli “operatori” - leggiamo nella nota ufficiale - che non sono solo i commercianti, ma anche gli architetti, i progettisti e tutti coloro che ruotano professionalmente intorno al vasto mondo dell’arredo e del sistema casa. «Avere intuito la possibilità di collegare prodotto e mondo della distribuzione è una scelta importante- ha affermato Ettore Riello presidente di Veronafiere -. Abitare il Tempo 100% Project sta interpretando correttamente i mutamenti del settore offrendo risposte concrete ed è per tale ragione che le aziende ci stanno confermando la loro fiducia: qui sono presenti quelli che hanno il coraggio e la capacità di innovare. La logica del distretto ha fatto il suo tempo per questo comparto;  il futuro passa solo dalle reti d’impresa dove il made in Italy può vincere e risultare inimitabile».


L’edizione 2012 si presenta come un luogo espositivo di relazione che cresce, dando spazio alla ricerca e all’innovazione. «La Camera di Commercio di Verona ha offerto un importante contributo economico di 200mila euro ad Abitare il Tempo 100% Project per sostenere lo sviluppo delle aziende del territorio- ha detto Alessandro Bianchi presidente della Camera di Commercio di Verona -. Nei primi sei mesi del 2012 l’export delle aziende del mobile della provincia di Verona ha segnato un +11% sullo stesso periodo del 2011 e i più importanti paesi dove arrivano i mobili veronesi sono la Russia, la Germania, la Svizzera e l’Ucraina».  «Da quest’anno Abitare il Tempo 100% Project è anche una realtà a carattere internazionale grazie all’intensa attività organizzativa che è stata svolta per assicurare alla mostra la visita dei più grandi compratori, rivenditori, architetti provenienti dalle zone più significative per l’esportazione del made in Italy - ha sostenuto Giovanni Mantovani direttore generale di Veronafiere - Cambiano i mercati che non sono più rappresentati solo dalla vecchia Europa, ma da un estero lontano e più difficile; per questo motivo diventa necessaria la capacità dell’intera filiera di ripensarsi e di adeguare i propri modelli di business a tali cambiamenti».



Sono 31 i Paesi di provenienza delle delegazioni estere, tra cui Singapore, Malesia, Thailandia, Filippine, Brasile, Kazakistan, India, Canada, Stati Uniti, Gran Bretagna, Israele, Russia, Moldavia, Ucraina, Vietnam, Georgia, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Oman, Messico, Germania, Austria, Svizzera, Francia, Olanda, Estonia, Lettonia, Lituania, Egitto, Libia, Qatar. L’organizzazione di queste missioni è stata preceduta da alcune partnership, come quella con la FENA-Federazione europea rivenditori mobili che sarà presente in mostra con uno speciale sportello informativo dedicato alle imprese, e anche con delegazioni di gruppi di acquisto e rivenditori dai principali Paesi Europei: Austria, Belgio, Francia, Germania, Svizzera. Il contributo estero, peraltro, non si limita alla partecipazione di potenziali compratori, ma mira anche ad aprire una finestra conoscitiva concreta sui mercati emergenti. Va proprio in questa direzione il focus “Il mondo del retail indiano nel settore arredamento”, previsto per domenica 21 ottobre alle ore 14.00, nel quale interverranno figure di primissimo piano del retail e dell’architettura d’interni indiani.


La fiera, che punta soprattutto alla conoscenza e al miglioramento delle competenze della distribuzione, è rivolta agli imprenditori della produzione e della distribuzione che partecipano con la consapevolezza di prendere parte ad un meeting, ad un momento di incontro e di relazione in cui  quello che è importante è saper raccontare delle storie, il proprio saper fare. «Federmobili organizza nelle giornate di manifestazione una serie di workshop e di eventi dedicati alla distribuzione indipendente, offrendo così suggerimenti e informazioni per migliorare il business in termini di differenziazione, fatturato e marginalità»- ha affermato Mauro Mamoli, vice presidente di Federmobili, partner della rassegna.



La storia del design italiano è anche la storia di  tecnici e di artigiani che difendono un saper fare oggi da ricollocare o da riadattare al nuovo sistema, ma che resta comunque un bene prezioso che ci identifica e rappresenta in tutto il mondo.
«Abitare il Tempo 100% Project è un invito alle aziende dell’interior design made in Italy a fare sistema per creare soluzioni fatte di progetto, prodotto e servizio»-ha concluso Stefano Bezzetto, coordinatore di Abitare il Tempo 100% Project.
La comunicazione la fa da padrona, come è giusto che sia nell’era del web. Tutti i contenuti più significativi, creati in collaborazione con importanti riviste specializzate nei vari settori merceologici, sono videoregistrati e disponibili su internet. In fiera ci sarà, inoltre, una vera “tv live”, una postazione e un cast di professionisti che raccoglie interviste, pareri e idee e li rilancia attraverso la piattaforma Youtube in tempo reale. L’elenco completo degli eventi si trova al seguente link http://www.abitareiltempo.com/it/emozione/; il calendario degli incontri è consultabile su http://www.abitareiltempo.com/it/innovazione/.




Local Genius
www.localgenius.eu
18 ottobre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook