Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Agia-Cia alle Regioni: subito l’elenco completo dei terreni demaniali da destinare ai giovani


"Dagli assessori regionali all’Agricoltura al loro coordinatore nazionale Dario Stefàno: il pressing dei giovani imprenditori di Agia-Cia sulle istituzioni si fa sempre più incalzante. La richiesta è quella di giungere al più presto a un elenco completo dei terreni agricoli pubblici da destinare all’affitto o alla vendita a prezzi agevolati per gli “under 40”. Poiché le regioni finora hanno risposto in modo frammentario all’appello che i giovani della Cia, Confederazione italiana agricoltori, gli hanno rivolto nel mese di agosto, ora il presidente nazionale Agia Luca Brunelli si rivolge a Dario Stefàno per cercare un’azione di coordinamento a livello nazionale per velocizzare l’attuazione di quanto previsto dall’articolo 66 della legge 27 del 24 marzo 2012". E' quanto si legge in una nota stampa diramata il 25 settembre 2012 dalla Cia nazionale.


"Sessantamila ettari - prosegue la nota stampa Cia che riproduciamo qui di seguito integralmente - per un totale di 1.853 immobili da vendere e 65 da affittare: a tanto ammontano (secondo il primo censimento del ministero delle Politiche agricole) i terreni statali inutilizzati. Si tratta di una risorsa importante per l’agricoltura italiana, che potrebbe in questo modo “svecchiare” un settore che ha un disperato bisogno di giovani, delle loro competenze fresche e della loro straordinaria capacità di innovazione. Ma ancora non si conoscono i dettagli, né la distribuzione degli appezzamenti nella Penisola". “Il primo e più ingombrante ostacolo al ‘turn over’ in agricoltura è proprio la difficoltà di accesso al ‘bene terra’. Ed è per questo - afferma il presidente di Agia-Cia - che insistiamo sull’urgente necessità di stilare elenchi completi a cui i tanti giovani che oggi vorrebbero investire nel settore possono fare riferimento. Ma non tutti gli assessori regionali all’agricoltura hanno risposto al nostro appello. Se alcune amministrazioni si sono mostrate sollecite e disponibili -continua Luca Brunelli- nei confronti delle nostre richieste, altre le hanno ignorate”.


“Terra ai giovani” - conclude la nota stampa ufficiale - era stata "la parola d'ordine dell'ultima manovra del vecchio governo, confermata dal decreto liberalizzazioni dell'Esecutivo Monti. Nonostante quanto previsto dall’articolo 66 del ddl n.1 2012, poi convertito in legge nel marzo scorso, sono ampiamente scaduti i termini per il decreto attuativo, che doveva essere pronto entro il 30 giugno. E invece ancora oggi il provvedimento è congelato e non esiste un elenco dei terreni da dismettere".




Local Genius
www.localgenius.eu
27 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook