Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Albergo diffuso e piccoli ristoranti tipici nel centro storico di Sambiase: un bando del Comune di Lamezia Terme


Il Comune di Lamezia Terme (Catanzaro) ha pubblicato il bando pubblico finalizzato alla rigenerazione sociale ed economica del centro storico dell'ex comune di Sambiase attraverso la realizzazione di iniziative imprenditoriali per la creazione del sistema di ospitalità costituito da un albergo diffuso e da piccoli ristoranti tipici; per la creazione della rete di botteghe artigiane; per la realizzazione di attività e servizi culturali (atelier di artisti, locali di intrattenimento, caffè letterari). E' quanto si legge in una nota stampa diramata dall'Amministrazione comunale di Lamezia Terme il 29 ottobre 2012 e che qui di seguito riportiamo integralmente Il bando è scaricabile sul portale del Comune di Lamezia Terme. E' previsto - precisa la nota stampa ufficiale - un impegno complessivo di risorse pubbliche pari a € 600.000,00.  L’albergo diffuso dovrà essere realizzato attraverso il recupero e la valorizzazione di più edifici esistenti nel centro storico. Piccoli ristoranti tipici per la valorizzazione della cucina e delle produzioni tipiche della Calabria e del Lametino in particolare, dovranno utilizzare prioritariamente produzioni a “km 0”, (potrà essere effettuata anche la commercializzazione di alcune produzioni tipiche locali) e dovranno inoltre essere realizzati attraverso il recupero e la valorizzazione di edifici esistenti nel centro storico. Le produzioni artigianali individuate come prioritarie sono quelle del legno, della ceramica, della tessitura, del ferro battuto e del vetro.  Il bando pubblico finanzia gli investimenti aziendali delle imprese artigiane, esistenti (che si trasferiscono nel centro storico) e di quelle di nuova costituzione, che operano nei settori dell’artigianato artistico e tradizionale di cui alla Legge Regionale del 15 marzo 2002, n. 15.  Dovranno avere le seguenti finalità: assistenza scientifica e tecnica alla definizione di prodotti artigianali che inglobano la storia e la cultura dell’area attraverso il recupero dei vecchi mestieri, degli usi e delle tradizioni, delle tecniche di lavorazione, delle forme, dei disegni e dei colori; formazione prioritaria dei giovani, attraverso percorsi integrati che riprendono in maniera innovativa il modello dello ‘andare a bottega dal maestro’ per quelle produzioni artigianali artistiche e tradizionali che rischiano di scomparire in quanto legate a saperi e tecniche custodite da anziani artigiani; individuazione e definizione di nuovi prodotti artigianali originali e innovativi; realizzazione di sistemi di promozione e commercializzazione delle produzioni artigiane, quali aree espositive e sistemi di commercio elettronico. Per quanto riguarda la rivitalizzazione sociale e culturale del centro storico saranno finanziate iniziative per la creazione di attività e servizi culturali quali ad esempio botteghe d’arte, locali di intrattenimento, caffè letterari. Le domande - conclude la nota stampa ufficiale - corredate dalla documentazione richiesta e confezionate in un plico sigillato, recante nella busta esterna la dicitura “PISU Città Lamezia Terme - Bando Pubblico Iniziative Imprenditoriali Centro Storico di Sambiase ”, devono essere inviate in duplice copia, esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, entro e non oltre il 30 novembre 2012.




Local Genius
www.localgenius.eu
30 ottobre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook