Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Ammortizzatori sociali: appello di Cgil, Cisl e Uil ai parlamentari calabresi

Si chiede al Governo Monti di garantire le risorse finanziarie necessarie per gli ammortizzatori sociali in deroga 2012 ad oltre 20.000 lavoratori


Appello dei segretari generali Calabria Michele Gravano, Paolo Tramonti, e Roberto Castagna ai Deputati e Senatori calabresi ad intervenire sul Ministro Fornero e sul Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti per erogare tutte le risorse finanziarie per garantire gli ammortizzatori sociali in deroga 2012 ad oltre 20.000 lavoratori. E' quanto si legge in una nota sindacale congiunta diramata il 22 novembre 2012, e che qui di seguito riportiamo integralmente. Quanto comunicato da parte del Ministro del Lavoro circa il mancato impegno a garantire l’ulteriore e necessaria copertura di  90 milioni di euro per liquidare i sussidi di Mobilità e Cig in deroga  fino al 31 dicembre 2012 a oltre ventimila lavoratori calabresi, non può che generare - scrivono Gravano, Tramonti e Castagna - profondo allarme e preoccupazione tenendo conto della gravissima situazione economica, sociale  e occupazionale della Calabria. Per queste ragioni le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil della Calabria hanno inviato una missiva contenente un pressante appello alla deputazione regionale calabrese volto a promuovere un autorevole intervento nei confronti del Ministero del Lavoro e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Cgil, Cisl e Uil richiamano al rispetto degli impegni assunti nell’Intesa 2011-2012 tra Stato e Regioni del 21 Aprile 2011 al successivo accordo del 05 Giugno 2012 tra Ministero del Lavoro e Regione Calabria, dove è previsto, “al comma 16”,  che i costi per la gestione degli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2012 sono a totale carico del Ministero del Lavoro. Attualmente i lavoratori precettori di ammortizzatori sociali in deroga, con le somme già erogate (80 più 30 milioni di euro), hanno percepito quanto dovuto soltanto fino al mese di agosto 2012 rimanendo pertanto uno scoperto per le mensilità da settembre a dicembre. Questa situazione di grave disagio sociale, che coinvolge migliaia di lavoratori e le loro famiglie, ha già creato momenti di mobilitazione da parte delle OO.SS. e dei lavoratori con  scioperi e presidi presso le Prefetture e le sedi provinciali dell’Inps, e potrebbe sfociare - concludono i confederali - in ulteriori momenti di tensione e di mobilitazione se le decisioni del Ministero non dovessero essere riviste.




Local Genius
www.localgenius.eu
23 novembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook