Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Dotro libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Apicoltura, Regione Emilia stanzia 533 mila euro


Dalla Regione Emilia Romagna - si legge in una nota stampa pubblicata su sito ufficiale della Regione il 30 luglio 2012 - 533 mila euro per finanziare interventi di miglioramento della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell'apicoltura. Gli apicoltori emiliano-romagnoli potranno farne richiesta - si legge sempre testualmente nella nnota che riportiamo qui di seguito integralmente - presentando domanda entro il prossimo 9 novembre. “Siamo in attesa del definitivo divieto nazionale di utilizzo dei prodotti a base di neonicotinoidi per la concia del mais, dopo gli ottimi risultati ottenuti con la sospensione temporanea”, sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni. “Ora è il momento - aggiunge l'assessore - del rilancio dell'apicoltura, un comparto dalle grandi potenzialità per l’attività agricola nel suo complesso e per sostenere le aree marginali di collina e di montagna. Questo bando offre, in questo senso, un utile supporto all'iniziativa degli apicoltori emiliano-romagnoli". L’intervento regionale - leggiamo ancora - vuole contribuire, in particolare, al miglioramento dell’efficienza del comparto e prevede contributi per sostenere: programmi di assistenza tecnica, misure per la lotta alla varroa (acaro che provoca la distruzione completa delle famiglie di api) e per la razionalizzazione della cosiddetta “transumanza” (lo spostamento delle arnie sul territorio, per seguire la fioritura delle principali piante nettarifere). Altri interventi ammissibili a finanziamento riguardano: l’analisi delle caratteristiche chimico-fisiche del miele, l’acquisto di sciami di api per il ripopolamento e la realizzazione di un programma di ricerca per la predisposizione del “Piano di risanamento e profilassi” di gravi malattie che colpiscono gli alveari, come la cosiddetta “peste” americana ed europea. Il bando è disponibile sul portale ufficiale della Regione Emilia Romagna. Le domande dovranno essere presentate con le modalità informatiche (Sistema Operativo Pratiche - SOP) stabilite da AGREA e rese note dall’Agenzia stessa sul proprio sito Internet (vedi secondo link a piede pagina). L’apicoltura regionale dell'Emilia Romagna - conclude la nota stampa -, coinvolge circa 10 mila operatori (di cui 800 professionali), ed è tra le più sviluppate a livello nazionale con un valore economico e ambientale particolarmente rilevante, sia per quanto riguarda le produzioni sia per l’insostituibile attività di impollinazione delle piante coltivate realizzata dalle api che, secondo stime dell’Osservatorio Nazionale del miele, vale da sola circa 2,5 miliardi di euro.




Local Genius
www.localgenius.eu
1 agosto 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook