Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Barack Obama e Michelle, cena di compleanno tutta italiana. Usa, export record

Nel 2012 incremento del 10 per cento in valore delle esportazioni di prodotti alimentari Made in Italy negli Stati Uniti. Ma resta il dannoso problema dei falsi

Un ristorante italiano di Mulberry Street, New York. La...

Un ristorante italiano di Mulberry Street, New York. La gastronomia italiana, dai tempi mitici di Little Italy, ha conquistato l'America

La scelta del presidente americano Barack Obama di un menu italiano per festeggiare il quarantanovesimo compleanno della moglie Michelle è comune a tanti cittadini americani come dimostra l’aumento record del 10 per cento in valore delle esportazioni di prodotti alimentari Made in Italy negli Usa per un valore complessivo di 2,6 miliardi di euro nel 2012. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare la scelta da parte della coppia presidenziale del più esclusivo ristorante italiano di Washington, “Cafe Milano”, che si trova nel cuore di Georgetown, nel 3251 di Prospect Street, di proprietà di Franco Nuschese, da vent'anni nella capitale americana, ma campano doc. Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata da Coldiretti nazionale il 18 gennaio 2013, e che riportiamo integralmente. Il menu tipicamente italiano della cena degli Obama è stato a base di mozzarella di bufala e peperoni marinati come antipasto, fusilli bucati alla genovese con pecorino romano come primo piatto e per secondo cernia con purea di finocchio e cime di rapa e tagliata di manzo al sale nero, con la conclusione del pasto arricchita da un dolce a base di ricotta e pera. Per la prima volta nel 2012 il valore delle esportazioni di vino e spumanti italiani negli usa con un incremento dell’8 per cento ha superato il miliardo di euro ma in aumento - precisa la Coldiretti - sono anche i formaggi (+11 per cento).  L'andamento sul mercato statunitense potrebbe ulteriormente migliorare da una più efficace tutela nei confronti della “agropirateria” che – sostiene la Coldiretti - utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all'Italia per prodotti taroccati che non hanno nulla a che fare con la realtà nazionale. Tra i casi più eclatanti c’è quello del parmesan che in nove casi su dieci sostituisce i veri  Parmigiano Reggiano e Grana Padano ma si va dallo “spicy thai pesto” ai san marzano sugo di pomidoro coltivati in California, dal pompeian oil extra virgin olive oil al vino chianti della Napa valley, dal romano cheese prodotto in usa da latte di mucca al calabrese spicy salame with sangiovese wine fino al finocchiono milano’s suino d’oro. Il falso Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo – conclude la Coldiretti - vale 60 miliardi e le esportazioni nazionali potrebbe triplicare da una lotta concreta a questi tarocchi.




Local Genius
www.localgenius.eu
19 gennaio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook