Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Bonifica dei siti contaminati calabresi: stanziati 43 milioni nel Piano per il Sud

I dati in una conferenza stampa di Scopelliti e Pugliano

Un momento della conferenza stampa con Scopelliti e Pugliano

Un momento della conferenza stampa con Scopelliti e Pugliano

Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, e l’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta diramata il 20 dicembre 2012 - hanno presentato la programmazione degli interventi nel settore delle bonifiche, inserite tra le opere finanziate dalla delibera Cipe del 30.04.2012. Nel corso della conferenza con gli organi d’informazione erano presenti, inoltre, il DG del Dipartimento Politiche Ambientali della Regione Bruno Gualtieri e numerosi rappresentanti delle amministrazioni comunali interessati dal piano di bonifiche. Per il settore della bonifica dei siti contaminati, la Regione Calabria - prosegue la nota stampa ufficiale che pubblichiamo integralmente - intende creare le condizioni necessarie per il conseguimento degli standard nazionali ed europei nei servizi essenziali a garanzia della tutela della salute umana dai rischi di inquinamento. L’interesse prioritario è stato rivolto verso i siti oggetto di procedura di infrazione, n. 2003/2077 causa C-135/05, che interessava originariamente oltre 400 siti, attualmente ridotti a 40 per il mancato rispetto degli artt. 4, 8, 9 della Direttiva 74/442/CEE e art. 14 lettere a), b), c) della Direttiva 1999/31/CE, per un importo complessivo pari a € 42.918.620,00. I Comuni interessati sono 36 i quali hanno già firmato le relative convenzioni. Il Dipartimento si è fatto carico di redigere tutti gli studi di fattibilità (necessari per essere inseriti tra gli interventi ammissibili al finanziamento) relativi ai siti oggetto della citata Procedura di infrazione EU 2003/2077 Causa C-135/05, approvati con Decreto del Dirigente Generale prot. n. 164 del 28.02.2012. Gli interventi programmati saranno attuati dai Comuni territorialmente competenti per come disposto dalla LR 34/2002 e dalla DGR n. 107/2009. Inoltre,in attuazione del Programma Operativo Generale di Interventi, relativo alla bonifica dei18 siti inquinati definiti ad alto rischio(circa 45,00 milioni di euro - POR Calabria FESR 2007/2013), siè proceduto con le previste attività di affidamento delle indagini ambientali integrative,per pervenire ad un livello di progettazione definitivo, ai sensi del Codice degli Appalti. I Progetti così integrati saranno sottoposti alle relative Conferenze dei Servizi, sei delle quali saranno convocate dal Dipartimento Politiche dell’Ambiente entro la fine del  mese, per le doverose approvazioni amministrative ed ambientali. Ai sensi della LR 34/2002, tutte le fasi successive all’approvazione dei Progetti saranno in capo ai Comuni, con i quali il Dipartimento sottoscriverà apposite convenzioni di finanziamento, il cui schema è stato già predisposto e pubblicato sul sito www.regione.calabria.it/ambiente- sezione Bonifiche, alla voce: convenzione (DDG n.10328/2012) e disciplinare degli obblighi.


“Oggi annunciamo i finanziamenti che rientrano nel Piano per il Sud – ha dichiarato il Presidente della Regione Scopelliti - per i quali abbiamo già sottoscritto le convenzioni con in Comuni e possiamo dunque avviare la fase della conferenza dei servizi. Adesso è importante mettere in pratica gli obiettivi finora raggiunti, ecco perché a fronte della nostra capacità di reperire le risorse occorre  sensibilizzare gli amministratori locali affinché concretizzino le azioni che mettiamo in campo e che sono in grado di portare significativi benefici ai territori. Il tema dell’ambiente – ha concluso il Presidente Scopelliti - è molto delicato per la nostra regione. Intendiamo offrire la nostra vicinanza e il nostro impegno, per dare impulso e far comprendere meglio le procedure ed accelerare i tempi”. “Il Governatore Scopelliti ha fortemente voluto inserire 43 milioni di euro nel Piano per il Sud – ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Pugliano - per indirizzarli al superamento delle criticità ambientali quali la bonifica delle discariche abusive. Un intervento che può darci la speranza e la fiducia che la Calabria possa evitare il pagamento, in quota parte, delle infrazioni della Comunità Europea che il Governo italiano farà rivalere sulle regioni inadempienti. Vogliamo evitare che la Calabria si accolli anche questo fardello finanziario. Interveniamo, soprattutto, per disinquinare il nostro territorio perché questa classe dirigente ha tra le proprie priorità le politiche per l’ambiente dopo anni di ritardi accumulati. La Giunta ha messo anche in campo 45 milioni di euro di fondi comunitari per bonificare 18 siti ad alto rischio. Vogliamo definire ruoli e responsabilità – ha concluso l’Assessore Pugliano - per creare un circuito virtuoso per disinquinare la regione offendo tutta la disponibilità agli amministratori locali perché diano concretezza alle risorse che abbiamo recuperato”.




Local Genius
www.localgenius.eu
21 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook