Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius taranta wine Dotro libro briganti Rubino Rubino Monardo sponsor vini passiti jonio reggino Integra antonio-jerocades Istituto Agrario Catanzaro magazine-localgenius Video Calabria Fruit banner DOP JGP Vinitaly 2014 Vinitaly web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Calabria al Macef tra ori, gioielli, vetri, ceramiche e tanta passione e dedizione

Local Genius tra gli artigiani di una regione dalle tradizioni millenarie. Gli stand collettivi

Calabria al Macef settembre 2012: una delle due aree...

Calabria al Macef settembre 2012: una delle due aree espositive curate da Unioncamere per la Regione. Tutte LE FOTOGRAFIE DEI PROTAGONISTI nella Gallery (clicca in fondo)

Local Genius ha visitato con molta attenzione la 93ma edizione del Macef svoltasi dal 6 al 9 settembre a Fiera Milano. Al Salone internazionale della casa sono stati dedicati diversi servizi giornalistici corredati di foto originali (vedi link in basso, ndr). All’importante manifestazione fieristica erano presenti anche due distinte aree espositive collettive della Regione Calabria, curate da Unioncamere, nella quale abbiamo incontrato alcuni degli artigiani coinvolti.

 
Partiamo da Aldo Mammoliti, grintoso, valente e instancabile artigiano di San Giorgio Morgeto (provincia di Reggio Calabria). Aldo Mammoliti è uno dei pochi cestai, in Europa, capaci di realizzare i propri prodotti a base di legno di castagno, seguendo tutti i momenti della difficile lavorazione, a partire dalla predisposizione della materia prima. Dalle strisce di castagno ai diversi manufatti un tempo indispensabili per la vita contadina e per la famiglia, oggi diventati oggetti d’arredo o contenitori per l’agroalimentare d’eccellenza. Aldo Mammoliti è un uomo serio, un artigiano che sa il fatto suo, un calabrese orgoglioso che conserva la memoria di tecniche di lavorazione antichissime, trasmesse di generazione in generazione. Il suo stand a Macef ha lasciato spazio anche ad oggetti realizzati da altri artigiani, come nel caso delle famose “fiscelle” di giunco, un tempo adoperate per contenere calde ricotte e formaggi, e i cesti in salice e canna. Mammoliti modella anche il pioppo. Una visita alle sue esposizioni è sempre piacevole, istruttiva e densa di significati profondi.

 
In un altro padiglione, dedicato alla gioielleria, abbiamo salutato l’orafo crotonese Saverio Romeo. Mani esperte, guidate da notevole competenza, modellano oro, argento e leghe pregiate, incastonano pietre dure o preziose, o anche coralli. L’arte orafa della città pitagorica è nota in tutto il mondo, e Romeo ne rappresenta uno dei migliori aspetti, con una caratterizzazione di grande radicamento culturale nel territorio di provenienza. Romeo ci ha mostrato la collezione dedicata alla Calabria Bizantina. Caduto l’impero romano nel V secolo dopo Cristo, l’antico Bruzio fu una delle poche regioni d’Occidente a rimanere per lungo tempo sotto il dominio diretto dell’Impero d’Oriente detto, appunto, di Bisanzio. Il periodo di splendore della cultura magnogreca, che aveva preceduto la dominazione romana, fu seguito, dopo circa otto secoli, da una nuova forte influenza di cultura proveniente dall'Egeo, la greco-bizantina. Monumenti di primissimo piano, come San Marco a Rossano o la Cattolica di Stilo, ricordano tutt’oggi la profondità, la fecondità e l’elevato spessore della stagione bizantina. A quell’epoca si richiama la nuova serie di oggetti preziosi, in oro o argento, di Saverio Romeo. Da segnalare, sempre a cura di questa scuola orafa che ha sede a Crotone, anche i molti pezzi di arte sacra o le pietre scolpite a mano, pezzi unici e spesso sorprendenti.

 
Ritorniamo nello stand collettivo della Regione dedicato agli artigiani della ceramica, del vetro, del tessile e del legno. Davvero suggestive ed emozionanti le realizzazioni di Vetri Preziosi, cooperativa di Gioiosa Jonica (provincia di Reggio Calabria). Ne parliamo con il responsabile commerciale, Fausto Macrì. A Milano anche la presidente della cooperativa Dorota Pyrlik. Maestri vetrai di prim’ordine, sempre in cerca di nuovi stimoli e momenti di confronto creativo, di continuo impegnati nel raffinare ulteriormente la loro arte, danno vita ad oggetti d’arredo (bellissimi i piatti), a vetrate dai colori splendenti, a mosaici, ma anche a piccoli e raffinati manufatti utilizzabili come bomboniere. Un’abilità che li ha condotti a diventare fornitori di primarie case internazionali come Dior, ci dicono i titolari anche con legittima soddisfazione. Da non scordare le numerose realizzazioni in vetro soffiato. Grande motivazione e consapevolezza della funzione svolta.

 
A pochi metri distanza incontriamo le ceramiche del laboratorio Condò di Gerace, uno dei centri storici più belli d’Italia, situato sulla costa jonica reggina. Parliamo con Giovanni Condò che assieme al fratello Antonio è impegnato in un’attività che in Calabria risale alla notte dei tempi. Basterebbe visitare il Museo dei Bretti e degli Enotri di Cosenza per rendersene conto, o gli ineguagliabili reperti del Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria. Nei milleni l’arte ceramica ha fatto parte del dna di una regione in cui la maestria artigiana è ancora una realtà importante e significativa. Ceramiche semiopache, o semilucide, ad intaglio, molto raffinate ed eleganti, prevalentemente per oggettistica d’arredo.

 
Ritorniamo al padiglione della gioielleria e ci spostiamo a Reggio Calabria. Sara Tripodi, molto gentile e cordiale, ci spiega l’attività della gioielleria Il Crogiuolo, Orafi Tripodi. Forte e radicata componente familiare (ci sono riscontri a partire dal Settecento), straordinaria passione e dedizione, attaccamento al territorio e all’identità culturale. Sara Tripodi dimostra di conoscere uno per uno gli oggetti armoniosamente esposti nelle vetrine del Macef. Oro, argento, pietre preziose e dure, perle, corallo, ma anche sete, elastici, cotoni. E tanto, tanto colore, da quelli più vivi alle tonalità meno accese e che richiamano la terra o la natura. La Linea Mare si ispira alle atmosfere mediterranee tipiche delle nostre coste e dello Stretto: una interessante sintesi tra motivi tradizionali e carica innovativa. Oggetti tutti rifiniti a mano, con pazienza e gusto, utili per ogni occasione: dalla dimensione casual alla serata elegante, dalla quotidianità alle occasioni speciali. Sara Tripodi parla con calma, scandisce le parole, è sicura di sé, si vede che ama quello che fa. Il Crogiuolo è un mondo da scoprire per quanti ancora non lo conoscessero.

 
Ogni gioiello che si rispetti, o anche accessori che ambiscono a proporsi come eleganti e alla moda, devono essere ben confezionati. Anche su questo fronte la Calabria artigiana ha qualcosa da dire e da proporre, con gusto, professionalità e impegno. Al Macef era presente la Mancusastucci Srl, azienda di Cicala (provincia di Catanzaro) che è guidata da Antonio Mancuso e produce astucci, etichette, espositori, carta da banco personalizzata, coccarde, nastri, shoppers… Tutto ciò che occorre, insomma, per rivestire al meglio e presentare con la necessaria attenzione prodotti di ogni tipo: dall’oro agli argenti, dalla pelletteria a guanti e sciarpe, dall’oggettistica alla bigiotteria. Antonio Mancuso è orgoglioso delle sue competenze e dei suoi macchinari idonei a rispondere a qualsivoglia esigenza, con rapidità e certezza del risultato.

 
Il tempo tiranno ci ha impedito di visitare tutti gli artigiani calabresi presenti agli stand collettivi. Non mancherà occasione, in prossimi appuntamenti, di valutare e apprezzare anche le loro creazioni. Local Genius è una testata giornalistica che lavora sul campo, che segue in presa diretta gli appuntamenti regionali, nazionali e internazionali che vedono le aziende calabresi in prima fila. Lo spazio mediatico concesso alle imprese è notevole, valorizza e promuove i singoli e il territorio nel suo complesso, ed è frutto di investimenti non secondari. L’importante è far rete tra quanti lavorano ed hanno sogni e progetti da realizzare!


ALTRI SERVIZI DI LOCAL GENIUS SU MACEF SETTEMBRE 2012

1) Tessuti Bossio di Calopezzati
http://www.localgenius.eu/pregiati-tessuti-della-bossio-al-macef-di-milano-arte-antica-identitaria-vera-230.htm

2) Le ceramiche di Grottaglie, Cinzia Fasano
http://www.localgenius.eu/le-ceramiche-di-grottaglie-a-macef-milano-2012-incontro-con-cinzia-fasano-214.htm

3) Operatori stranieri a Macef
http://http://www.localgenius.eu/operatori-stranieri-a-macef-una-forte-crescita-delle-presenze-cinesi-51-percentage-190.htm

4) Macef tra home design e sfida alla crisi mondiale
http://www.localgenius.eu/macef-tra-home-design-e-sfida-alla-crisi-mondiale-una-partita-molto-difficile-163.htm




Galleria Fotografica
Local Genius
www.localgenius.eu
25 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook