Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Caligiuri: la Regione Calabria vara la Carta di credito della Cultura


L'Assessore regionale alla Cultura della Calabria, Mario Caligiuri, commentando l'avviso pubblico che promuove la Carta di credito per la cultura, ideata per prima in Italia dalla Regione Piemonte, ha sottolineato che "la cultura produce economia. Nella storia è stato sempre così. Ma le istituzioni culturali per operare non possono fare sempre riferimento solo sul finanziamento pubblico, sopratutto in periodi di difficoltà economica. Appunto per questo occorre ricercare strumenti innovativi per recuperare risorse aggiuntive da investire nel settore, che rappresenta il motore per uscire dalla crisi". L'avviso – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale diramata il 5 dicembre 2012 - è rinvenibile sui siti www.regione.calabria.it/cultura e www.conoscenzacalabria.it. Dopo aver indirizzato una parte consistente dei fondi europei per la valorizzazione della cultura, la Regione ha avviato le procedure per attivare la Carta di Credito della Cultura appunto per ricercare risorse aggiuntive, che - spiega l'Assessore Caligiuri nella nota stampa che riportiamo integralmente - "anche se non saranno cospicue, indicano pur sempre una chiara linea di tendenza per ribadire l'importanza del finanziamento della cultura". Si tratta di una vera e propria carta di credito che la Regione metterà a disposizione della comunità regionale e nazionale, a partire dai propri dipendenti e che andrà ad alimentare un fondo che sosterrà le attività culturali nel territorio calabrese. Con un semplice gesto quotidiano, quale fare la spesa al supermercato o acquistare un regalo utilizzando una semplice carta di credito, si potranno sostenere attività culturali. L’iniziativa non comporterà oneri né per gli utilizzatori né per la Regione: sarà il partner finanziario gestore dell’iniziativa, individuato tramite il bando, a istituire un fondo regionale su cui fare confluire le risorse. Infatti, la carta non prevede l’apertura di un conto corrente dedicato, non comporta alcun costo di attivazione né alcun costo annuale di mantenimento e presenta condizioni economico-finanziarie particolarmente convenienti per il titolare. Il partner privato selezionato avrà, parimenti, un vantaggio considerevole perché  vedrà un rilevante incremento dei propri clienti. Si è già registrato presso la Camera di Commercio di Catanzaro il marchio identificativo della Carta di Credito della cultura della Calabria. La manifestazione di interesse è già in preinformazione  sul sito www.regione.calabria.it/cultura e dovrà essere pubblicata sia sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria che sulla Gazzetta Ufficiale. Il termine per presentare la domanda alla manifestazione di interesse è il 31 gennaio 2013.




Local Genius
www.localgenius.eu
7 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook