Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius taranta wine Dotro libro briganti Rubino Rubino Monardo sponsor vini passiti jonio reggino Integra antonio-jerocades Istituto Agrario Catanzaro magazine-localgenius Video Calabria Fruit banner DOP JGP Vinitaly 2014 Vinitaly web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Candidatura del Parco della Sila per il Patrimonio Unesco: soddisfazione e plauso di Wanda Ferro


“La candidatura ufficiale del Parco della Sila per l’inserimento nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco, è un risultato che premia il grande impegno dell’Ente Parco e della sua presidente Sonia Ferrari, ed è il frutto del consistente lavoro preparatorio, che ha richiesto la realizzazione di studi e dossier e ha coinvolto anche la Provincia di Catanzaro”. E’ quanto afferma il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, che è anche vice presidente dell’Ente Parco. Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata dall'Amministrazione provinciale di Catanzaro in data 5 ottobre 2012.


“La candidatura del Parco della Sila, insieme all’altra del Monviso – spiega Wanda Ferro nella nota stampa ufficiale che riportiamo qui di seguito integralmente - è stata decisa in occasione dell’ultima riunione del Comitato nazionale Mab (Man and biosphere), che si è svolta presso il ministero dell’Ambiente, sotto la presidenza della direzione generale Protezione della natura, con la partecipazione di rappresentanti dei ministeri degli Esteri, delle Politiche Agricole e dell’Istruzione, oltre che dai rappresentanti del Corpo Forestale dello Stato, del Cnr e della Commissionenazionale italiana per l’Unesco. Aver superato l’esame di un organismo tanto rappresentativo e prestigioso, dimostra che il Parco della Sila ha davvero le carte in regola per essere riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità. L’inserimento nella ‘World Heritage List’ sarà una tappa fondamentale di quel percorso di rilancio e di promozione del Parco, avviato con la presidente Sonia Ferrari, che punta ad inserire l’altopiano silano, con la sua ricca e preziosa biodiversità, nei circuiti internazionali del turismo naturalistico e non solo. Partendo dalla Sila, ai turisti che arriveranno in Calabria si schiuderà un mondo finora sconosciuto, ricco di straordinarie  bellezze paesaggistiche e naturalistiche, di borghi meravigliosi, di un connubio unico tra mare e montagna, oltre che di un enorme patrimonio artistico, culturale, enogastronomico. Per questo la Provincia di Catanzaro ha da subito sostenuto questa iniziativa, che rappresenta una grande opportunità per lo sviluppo turistico del nostro territorio e dell’intera regione”.


Local Genius sostiene la filosofia ispiratrice di questa importante candidatura, considerandola in assoluta sintonia con la propria linea editoriale. Si legga, a tal proposito, e in riferimento all'enorme potenziale culturale, storico, artistico, paesaggistico e naturalistico della Calabria, il seguente servizio sul nostro giornale quotidiano online:
http://www.localgenius.eu/il-petrolio-della-calabria-millenni-di-storia-culture-tradizioni-e-forti-identit-51.htm




Local Genius
www.localgenius.eu
6 ottobre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook