Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Carta d’intenti per la conservazione in Calabria delle tartarughe marine

Workshop a Bova Marina, sulla costa jonica reggina, presente l’assessore regionale Luigi Fedele

L´assessore regionale Luigi Fedele firma la carta...

L'assessore regionale Luigi Fedele firma la carta d'intenti a Bova Marina (Rc)

L’assessore regionale all’Internazionalizzazione e alla Cooperazione della Calabria, Luigi Fedele, ha partecipato al workshop “Strategie per la conservazione della Tartaruga marina, specie simbolo e ‘valore aggiunto’ della costa ionica reggina”, che si è svolto a Bova Marina, in provincia di Reggio Calabria. Il convegno – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale diramata il 5 dicembre 2012 -, articolato in due sessioni tecnico-scientifiche ed una tavola rotonda alla quale ha assistito una vasta platea costituita, tra l’altro, dagli alunni dell’istituto alberghiero di Condofuri, è stato organizzato dall'Assessorato all’Internazionalizzazione, in collaborazione con l’Università della Calabria, Dipartimento di Ecologia, con lo scopo di delineare lo stato dell’arte della conservazione di Caretta a livello regionale e stabilire una strategia condivisa che coinvolga tutti gli attori locali, indirizzandoli verso un impegno concreto e coordinato per la salvaguardia della specie e del suo habitat. Per rendere concreta la finalità alla base del workshop, nel corso dei lavori, è stata sottoscritta dall’assessore Fedele e dai soggetti interessati - si legge nella nota stampa ufficiale che riportiamo integralmente - una carta d’intenti per la conservazione delle tartarughe marine nella regione Calabria. La firma della dichiarazione ha sancito l’attuazione condivisa di azioni e strategie mirate a valorizzare, attraverso strumenti di comunicazione e di promozione delle risorse territoriali, la presenza di Caretta Caretta in quanto specie carismatica ed elemento caratteristico della storia e della cultura locale; consentire lo sviluppo di un circuito turistico e ricreativo virtuoso indirizzato alla creazione di servizi e attività improntate alla sostenibilità ambientale e paesaggistica del territorio; sensibilizzare l’opinione pubblica e gli stakeholders sull’importanza della tutela di caretta e preservare la popolazione nidificante di Caretta attraverso misure integrate che aiutino ad eliminare e/o mitigare le principali minacce per la specie.


“La proposta progettuale Life Caretta Calabria – ha dichiarato l’assessore Fedele - è stata presentata nell’ambito del bando 2012 Life + della Commissione Europea – DG Ambiente con l’obiettivo di realizzare proposte multiple e integrate per la conservazione della più importante popolazione di Tartaruga marina Caretta caretta nidificante lungo la costa ionica calabrese. Il progetto è stato creato con l’intento di affrontare organicamente i principali fattori di minaccia a livello terrestre e marino, e proponendo altresì un approccio istituzionale e operativo congiunto con i diversi stakeholder che interagiscono in una o più fasi del ciclo vitale di questa specie”. L’idea progettuale è stata presentata dal Comune di Palizzi in qualità di capofila del progetto e da 7 partners con il manifesto supporto di 15 autorità competenti, fra cui il Ministero dell’Ambiente. L’esito sull’approvazione della proposta progettuale verrà conosciuto, poi, nella tarda primavera del 2013. “La Regione Calabria – ha concluso l’assessore Fedele - ha il ruolo di mettere in pratica strategie condivise ponendosi come collegamento con gli stakeholder del progetto.  L’intera esperienza contribuirà, difatti, a definire un Piano d’Azione per la conservazione delle tartarughe marine della Costa ionica, che verrà discusso e condiviso con la Regione Calabria e con i Comuni costieri interessati. Il Piano d’Azione sarà proposto all’approvazione della Regione Calabria al fine di rendere strutturate e continuative nel tempo, nell’ambito della gestione costiera, le attività sviluppate nel progetto”.




Local Genius
www.localgenius.eu
7 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook