Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Città del Vino, Manifesto 2013: premiato il Liceo Scientifico di Lamezia T.

Gli studenti del Galilei hanno dimostrato grande creatività e attaccamento al territorio

Un momento della premiazione al Galilei di Lamezia Terme...

Un momento della premiazione al Galilei di Lamezia Terme (foto allegata alla nota stampa)

Con un pubblico attento di studenti, genitori, docenti e imprenditori si è svolta la cerimonia di consegna del premio per il “Manifesto 2013” al Liceo Scientifico "G. Galilei" di Lamezia Terme (Cz), indetto dall’Associazione nazionale Città del vino, sezione riservata alle scuole. Il premio di 1.000 euro, ex aequo con l’Istituto di istruzione secondaria superiore “A. Agherbino” di Putignano (Bari), è stato consegnato dal direttore delle Città del vino, Paolo Benvenuti, nel corso di una manifestazione che ha visto gli studenti protagonisti di un interessante pomeriggio di lavoro che ha dato la misura di quanto si può e si deve realizzare nella scuola. Al concorso nazionale hanno partecipato molte scuole di primo e secondo grado, di tutta Italia presentando centinaia elaborati, che vanno così ad arricchire una preziosa e originale collezione di disegni, che hanno per tema le Città del Vino e che sono stati realizzati secondo le tecniche più varie: matita, pastello, acquarello, collage, persino mosaico. E' quanto si legge in una nota stampa che riportiamo integralmente.


Il Liceo Scientifico di Lamezia Terme ha presentato 54 bozzetti che spaziando dal vino all’uva, alla bottiglia e alle botti hanno dimostrato quanta fantasia, colori, sfumature e messaggi possono partire dagli  studenti e quanto possono comunicare trasmettendo il significato del vino legato al territorio e al grande patrimonio culturale che esso rappresenta in Italia ed in Calabria. La dirigente Caterina Calabrese nell’aprire i lavori, ringraziando le aziende produttrici e le “Citta’ del vino” ha sottolineato l’importanza del settore vino in Calabria e come gli studenti abbiano ben interpretato questo ruolo e lo abbiamo raccontato attraverso la loro fantasia e con un elemento conduttore che dimostra il legame con la storia locale ed il patrimonio culturale della nostra Regione. La  professoressa Saveria Sesto, che ha coordinato gli studenti, ha  sottolineato quanto creatività è custodita negli studenti, quante potenzialità si celano e come la scuola abbia il compito di valorizzare le inclinazioni degli allievi, facilitando l’espressione delle intelligenze multiple e accompagnandole verso la conoscenza diretta delle imprese locali come le cantine di Lamezia “La cantina Lento, l’azienda Davoli e la cantina Statti" che rappresentano una classe imprenditoriale sensibile e attenta che crede nella formazione dell’Istituzione scolastica, il vero motore, come il vino dell’economia. 

    
Il direttore Paolo Benvenuti delle “Città del vino”, elogiando la creatività degli studenti del Liceo, ha aggiunto che nelle attività  dell’Associazione nazionale da consegnare come appello alla politica di nuova elezione vi è un programma di contenuti da inserire nelle scuole cha vanno dalla corretta alimentazione, al consumo consapevole del vino, al valore culturale del vino italiano, finanziando la ricerca, la cultura e la formazione. Su questa linea anche le imprenditrici Danila Lento e Maria Grazia Davoli delle omonime cantine che hanno apprezzato le idee creative degli studenti, il lavoro della scuola che affianca il territorio e un Liceo capace di uscire da rigidi  schemi, che applica una didattica svincolata da nozionismi, bensì capace di  misurarsi  su tematiche che accrescono il senso di appartenenza alla storia della Calabria  e del Paese attraverso il vino. La voce più importante è stata quella delle testimonianze degli studenti : Anna Lilla Baglione, Alex Villella, Clarissa Talarico, Marsia Godino, che hanno illustrato il significato dei loro bozzetti e quello delle classi partecipanti e con 54 bozzetti hanno scritto a più mani e a colori una bella pagina  della cultura enologica della Calabria e dell’Italia.


Dopo la consegna del premio da parte di Paolo Benventuti e dell’assessore Giusy Crimi del Comune di Lamezia Terme e coordinatore delle Città del vino in Calabria, al l taglio del nastro della mostra  ha fatto seguito  nei locali della biblioteca per tutti  i convenuti  una degustazione di  vini bianchi , rossi e rosati che le aziende Statti, Davoli e Lento hanno offerto per l’occasione. Calici delle Cristallerie Rcr hanno reso la  degustazione curata e fine creando un’atmosfera di festa e di  soddisfazione collettiva che dà il senso ad un  lavoro di passione e di cultura che nutre  giovani in formazione.




Local Genius
www.localgenius.eu
13 febbraio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook