Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Città metropolitane: struttura di esperti Anci in aiuto dei sindaci


Un impegno diretto dell’Anci nel creare una struttura di esperti, che accompagni i sindaci nel processo di istituzione delle città metropolitane. Il tutto mentre prosegue, sempre più intenso, il confronto tra l’Associazione nazionale dei Comuni italiani e il Governo sul dl 188, ovvero la norma che istituisce le città metropolitane. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata dall'Anci il 13 novembre 2012, e che qui di seguito riportiamo integralmente. Sono queste, in sintesi, le novità scaturite oggi (il 13 novembre, ndr) dalla riunione del coordinamento dei sindaci delle città metropolitane dell’Anci. Sul fronte normativo il delegato alle città metropolitane e sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha esposto i risultati  del recente confronto con il governo sulle proposte emendative che i sindaci presenteranno in vista della conversione del decreto. I primi cittadini chiedono innanzitutto di scongiurare l’ipotesi - si legge nella nota stampa ufficiale Anci - per cui, in mancanza dell’adozione di uno statuto da parte del Consiglio metropolitano entro 90 giorni dal suo insediamento, questo compito venga affidato in via provvisoria a un commissario. “Si tratta – spiega Orsoni – di una soluzione che presenta gravi criticità, è palesemente incostituzionale perché viola il secondo comma dell’articolo 114 della Costituzione ed inoltre rischia di paralizzare sul nascere il funzionamento della Città metropolitana. Noi abbiamo proposto una soluzione diversa, che fa salvo l’obiettivo di garantire il funzionamento dell’ente”. L’Anci inoltre chiede maggiore chiarezza sul sistema elettorale dei sindaci delle città metropolitane, “che rimane ancora una pagina bianca”, stigmatizzando la riduzione a massimo 10 consiglieri nei Consigli metropolitani: “Sono troppo pochi per rappresentare territori così vasti”. In attesa della formulazione degli emendamenti, il delegato Orsoni riunirà nuovamente tutti i sindaci delle città metropolitane entro questo mese: “L’Anci – spiega il sindaco – ha intenzione di mettere in piedi un gruppo di esperti,  che possano accompagnare i Comuni nell’istituzione del nuovo ente dal punto di vista di materie fondamentali come l’urbanistica, lo sviluppo economico, la finanza locale, i trasporti. Inoltre avvieremo nelle prossime settimane contatti con i soggetti sociali e imprenditoriali”.




Local Genius
www.localgenius.eu
14 novembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook