Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Cosenza, La Primavera del Cinema Italiano: Nancy Brilli al Mab


Continua La Primavera del Cinema Italiano in programma a Cosenza, domenica 16 dicembre, per la terza giornata del festival, un fitto cartellone di appuntamenti. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata il 15 dicembre 2012, e che riportiamo integralmente. Si parte la mattina, alle ore 12.00, per la sezione “Primavera off” in Piazza XI Settembre, un incontro al Mab con la celebre attrice teatrale e cinematografica Nancy Brilli. Un chill out con la protagonista dello spettacolo “La Locandiera” che apre la stagione di prosa del Teatro Rendano. Per l’occasione “La Primavera del cinema italiano” le consegnerà il prestigioso Telesio d’argento, per la sua brillante carriera cinematografica. Negli ultimi anni è stata intereprete di numerose commedie all'italiana, tra cui quella natalizia di Neri Parenti, Natale in crociera (2007), Un'estate al mare (2008) di Carlo Vanzina (per il quale torna a recitare nel 2010 con La vita è una cosa meravigliosa) e Ex di Fausto Brizzi, in cui era alla prese con il divorzio da Vincenzo Salemme. Con il comico napoletano torna a lavorare anche in A Natale mi sposo (2010) firmato Massimo Boldi, mentre con il giovane regista lavora al dittico sull'eterno conflitto dei sessi: Maschi contro femmine (2010) e Femmine contro Maschi (2011).

 
A seguire nel pomeriggio, alle 17.30, La Primavera del Cinema - prosegue la nota stampa ufficiale - si sposterà negli spazi della libreria Ubik  per la sezione “Parole di Celluloide”. La kermesse quest’anno si arricchisce di momenti dedicati alla letteratura e al cinema, come l’incontro con Don Dario Viganò. Il Presidente della Fondazione Ente dello spettacolo presenterà il suo ultimo libro “La maschera del potere”, a seguire la proiezione del video ispirato alla sua fatica letteraria. “La maschera del potere. Carisma e leadership nel cinema”, Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo. Il volume nasce dalle riflessioni scaturite dall'intervento dell'autore al Convegno 'Internazionale Leadership. Leaders and new trends in political communication' nel maggio del 2011, approfondite e rielaborate. Prendendo in esame le vicende politiche e sociali che hanno caratterizzato il nostro Paese dal secondo dopoguerra ai giorni nostri, il saggio analizza le diverse modalità con cui è stato affrontato, sul grande schermo, il tema del potere e della leadership: dalla commedia al film d'autore, passando per il poliziesco e il cinema di genere, fino ad arrivare a quelle pellicole che trovano un perfetto equilibrio tra umorismo e denuncia. Soffermandosi sul concetto di leader, affermato dalla cinematografia americana, la riflessione si sposta sul cinema stesso come forma di potere, in quanto veicolo di messaggi e idee in grado di orientare le opinioni e influire sui comportamenti della collettività Don Dario Edoardo Viganò - citiamo sempre testualmente dalla nota stampa ufficiale - nasce a Rio de Janeiro, il 27 giugno 1962. Dopo gli studi in Filosofia e Teologia a Milano, il 13 giugno del 1987 è ordinato sacerdote dal card. Carlo Maria Martini, arcivescovo della diocesi di Milano. Durante e successivamente il conseguimento del dottorato in Storia del cinema (pubblicato nel 1997 dall’editrice il Castoro) lavora presso l’Ufficio per le Comunicazioni Sociali della diocesi ambrosiana, occupandosi di cinema e delle sale della comunità, fino a quando approda alla Conferenza Episcopale Italiana nel 1998.Dal 2004 Dario Edoardo Viganò è chiamato, in qualità di Presidente, a dirigere l’Ente dello Spettacolo (EdS), fondato nel 1946 e divenuto nel 2006 Fondazione Ente dello Spettacolo (FEdS). È, inoltre, Direttore della prestigiosa Rivista del Cinematografo, la più antica rivista di cinema italiano, fondata a Milano nel 1928 ed edita dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. Negli stessi anni è nominato membro della Sottocommissione per il riconoscimento dell’Interesse Culturale, sezione lungometraggio, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale Cinema. Dal 2008 viene chiamato anche a far parte del Consiglio di Amministrazione del Centro Sperimentale di Cinematografia, con delega alla Cineteca Nazionale e all’Editoria. Sempre nel campo cinematografico, negli anni Duemila Viganò viene nominato Presidente della Commissione Nazionale Valutazione Film (CNVF) della Conferenza Episcopale Italiana (CEI). Per dieci anni è, inoltre, Aiutante di studio per il settore Cinema presso l’Ufficio Comunicazioni Sociali della CEI, diretto da mons. Domenico Pompili. Viganò è Direttore scientifico, insieme a Francesco Casetti (Università Cattolica di Milano), del corso ANICEC, corso di alta formazione in e-learning per gli Animatori della Comunicazione e della Cultura, organizzato dai primi anni Duemila dal Centro interdisciplinare della Pontificia Università Lateranense, dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e dalla Fondazione Comunicazione e Cultura della CEI.
 
 
Fino al 22 dicembre attori e registi di fama nazionale e internazionale popoleranno le giornate, tra proiezioni di film, incontri- dibattiti, presentazioni di libri, concerti ed eventi glamour. Una full immersion nelle nuove tendenze del grande schermo.
Cosenza sarà lo scenario di una kermesse che si distingue per la sua originalità nel panorama nazionale: un festival con su due comode scarpe da tennis! L’inconfondibile logo che lancia un evento fuori dagli schemi e che promuove i nuovi talenti del cinema italiano, questa volta sotto il sole del Sud. Ad ideare la manifestazione l’Associazione culturale “Le Pleiadi”, il suo Presidente, Giuseppe Citrigno e il direttore artistico, Alessandro Russo. Organizzato dalla Fondazione Calabria Film Commission all’interno del Primo Festival cinematografico della Calabria. Realizzato  a valere sui fondi dei nuovi eventi culturali innovativi- Por Calabria- FESR 2007/2013 Asse V – linea di intervento 5.2.3.1.


IN ALLEGATO LA FOTO DI DON DARIO VIGANO'
(immagine allegata alla nota stampa ufficiale)

Visualizza Allegato 1



Local Genius
www.localgenius.eu
16 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook