Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Hotel Marconi libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Distilleria Caffo: è Luigi Massetti il nuovo international sales director

Tra gli obbiettivi: proporre anche prodotti più legati al territorio come il Bergamotto e il Finocchietto

Lo stand Caffo a Vinitaly 2012

Lo stand Caffo a Vinitaly 2012

E’ Luigi Massetti, 35 anni, il nuovo international sales director di Distilleria Caffo. Lo si evince da una nota stampa aziendale diramata il 17 settembre 2012. Con una esperienza decennale nel campo e un Bachelor of Science in Business & Management con orientamento in Marketing ottenuto alla University of Maryland, Massetti - si legge sempre nella nota stampa che riportiamo qui di seguito integralmente - aprirà nuovi orizzonti commerciali per l’azienda produttrice del  Vecchio Amaro del Capo, amato in tutto il mondo. La Distilleria, con sede a Limbadi (Vv), ha due società controllate all’estero per la distribuzione dei suoi prodotti: la Caffo Beverages, Inc. negli Usa con una crescita su base annua di circa il 20% e la nuova Caffo Deutschland GmbH in Germania, zona sulla quale l'azienda vuole puntare per le potenzialità che può esprimere soprattutto sul mercato degli amari e della grappa. L’export Distilleria Caffo non si limita però al mercato statunitense e a quello tedesco. Basti pensare che di recente è stato concluso ad esempio il contratto con la SAQ (Société des Alcools du Québec), l'ente statale che gestisce in Quebec il monopolio degli alcolici.


Ora l’obiettivo del nuovo international sales director è quello di rafforzare i mercati esistenti puntando contemporaneamente su Nord e Est Europa. «Il mio compito sarà anche quello di aprire nuove opportunità, sviluppando la rete distributiva a livello europeo con particolar attenzione ai Paesi del nord, come ad esempio la Scandinavia, ma anche l’Inghilterra», spiega Luigi Massetti, che aggiunge: «Guarderemo con particolare interesse ai mercati dell’Est Europa che registrano una forte crescita e ci focalizzeremo ad esempio su paesi come Russia, Kazakistan, Ucraina, Bulgaria, Repubblica Ceca». La strategia è mirata soprattutto ai canali tradizionali e in particolare all’horeca. Protagonista non sarà solo il Vecchio Amaro del Capo ma anche le grappe e i prodotti legati alle tipicità calabresi. «L’Amaro del Capo continuerà ad essere il prodotto di punta, ma l’obiettivo è anche quello di proporre prodotti più legati al territorio come il Bergamotto e il Finocchietto», continua Massetti, «sapori nuovi che potrebbero essere utilizzati nei cocktail trovando così altre nicchie di mercato. Anche le grappe hanno grandi potenzialità in particolare per il Nord». Per il nuovo international sales director il biglietto da visita di Distilleria Caffo oltre confine sarà soprattutto la costante ricerca della qualità. Distilleria Caffo - precisa Local Genius - i cui impianti produttivi sono localizzati a Limbadi (provincia di Vibo Valentia, Calabria), è guidata dal giovane titolare Nuccio Caffo.


Caffo, distillatori da quattro generazioni
Riportiamo qui di seguito integralmente, dal sito ufficiale della Distilleria Caffo (www.caffo.com) il paragrafo dedicato alla storia della prestigiosa azienda calabrese, che ormai vanta ben quattro generazioni: “La storia imprenditoriale della famiglia Caffo risale all’ultimo decennio dell’800, quando Giuseppe Caffo, Mastro Distillatore, classe 1865, iniziò a distillare le vinacce alle pendici del vulcano Etna. Dopo anni di esperienze nel commercio e nella gestione di distillerie, realizzò il proprio sogno rilevando nel 1915 un’antica distilleria in Sicilia a Santa Venerina, con l’intento di dedicarsi alla sua passione e di trasmettere ai figli le conoscenze acquisite. Inizialmente la produzione era basata soprattutto su distillati, alcole e derivati della lavorazione del vino ma, gradualmente, la distilleria Caffo iniziò a produrre e fare conoscere sul mercato alcuni liquori ottenuti da antiche ricette, frutto di pazienti e minuziose ricerche e rielaborazioni. Questi prodotti, frutto di sapienti dosaggi di erbe aromatiche ed officinali, infuse in alcole di ottima qualità, conquistarono immediatamente i favori dei buongustai e della raffinata clientela dell’epoca. L’allora giovanissimo Sebastiano Caffo (1901), iniziò ad apprendere dal padre tutti i segreti del suo antico e nobile mestiere divenendo lui stesso ben presto “Mastro Distillatore”, e dimostrando di saper condurre, oltre all’attività di famiglia, anche altre distillerie prese in gestione tra cui quella di S. Paolo di Noto e quella di Castiglione di Sicilia. Nel frattempo anche gli altri “Fratelli Caffo”, figli del fondatore, avevano maturato esperienze nel settore essendo rientrati dopo vent’anni dall’Australia, con l’intento di potenziare l’attività di famiglia. Nasce così la società “Fratelli Caffo - Distillerie di alcole, brandy e tartarici”, costituita tra Sebastiano, Santo e Giuseppe Caffo con l’intento di far crescere l’azienda di famiglia acquisendo uno stabilimento esistente in Calabria a Limbadi, località all’epoca famosa per la sua produzione di ottimo vino rosso. La presenza della distilleria su un territorio di grande produzione vinicola consentiva di reperire grandi quantità di materie prime da distillare in loco, sia vinacce fresche che vini, con poca concorrenza rispetto alla Sicilia. Pur rispettando la tradizione artigianale dell’Azienda, i Fratelli Caffo apportarono nel tempo trasformazioni fondamentali alle apparecchiature di distillazione ed alla lavorazione dei liquori per ottenere un risultato ottimale. Nel 1966 l’azienda viene totalmente acquisita da Sebastiano Caffo con il figlio Giuseppe Giovanni Caffo, che ancora oggi al vertice del gruppo continua la tradizione di famiglia insieme al figlio Sebastiano Giovanni Caffo subentrato giovanissimo al nonno. Coniugando esperienza ed innovazione l’attività della distilleria è cresciuta velocemente negli ultimi anni e costituisce oggi il fulcro di un moderno gruppo con filiali anche all’estero. In particolare, è stato costruito un nuovo insediamento produttivo accanto all’antica Distilleria di Limbadi e nel 2006 è stata incorporata una distilleria esistente in provincia di Udine (Friuli) specializzata nella lavorazione di grappe di alta qualità. Inoltre è stata avviata nel 1999 la Caffo Beverages inc., società di importazione alcolici e vini con sede nel New Jersey (USA) che cura la presenza dei prodotti Caffo in America. Nel 2001 è nata la Wild Orange Srl che gestisce diverse attività del gruppo tra cui la gestione della rete di vendita costituita da circa 70 agenti e 4 capi area su tutto il territorio nazionale. È stato realizzato il nuovo stabilimento “Liquirizia Caffo” di Vibo Valentia specializzato nella produzione di pura liquirizia Calabrese con marchio Caffo e con marchio Taitu, e di estratti di piante aromatiche in gran parte coltivate presso l’azienda agricola di proprietà ubicata a Limbadi in località Feudo Montalto, a pochi chilometri dalla Distilleria.Nella stessa azienda agricola vengono coltivate anche due varietà di uva, Sangiovese di Calabria e Gaglioppo, con le quali si ottiene un pregiato vino rosso Calabrese, rispettando l’antica tradizione vinicola di Limbadi. Ultima in ordine di tempo, la costituzione della società Typical Srl con stabile organizzazione a Lipsia in Germania e con l’obiettivo di conquistare il mercato tedesco con i prodotti Caffo e con altre specialità calabresi, grazie ad una rete vendita diretta appositamente creata dallo staff commerciale del gruppo Caffo”.


Su questo stesso giornale online si può consultare il seguente articolo:
http://www.localgenius.eu/cibus-la-distilleria-caffo-ha-presentato-il-mezzod-un-aperitivo-eclettico-33.htm




Galleria Fotografica
Local Genius
www.localgenius.eu
18 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook