Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Ecco ReDrink: una bevanda eclettica che ha grandi ambizioni di crescita

Lerro: è a base di frutta, energizzante, senza alcol

Alcune lattine di ReDrink

Alcune lattine di ReDrink

E' partita dalla Calabria, e per l'esattezza da Crotone, una bella idea che guarda soprattutto ai giovani, alla loro voglia di distrarsi e di divertirsi e che - lo assicurano i produttori - è assolutamente priva di sostanze che potrebbero far male alla salute. ReDrink, questo l'accattivante nuovo nome della bibita che, confezionata in una elegante lattina, sta muovendo i suoi primi convincenti passi in un mercato saldamente presidiato e occupato, com'è noto, da colossi mondiali del settore. Ma la Magna Grecia, si sa, è stata terra di genio e fantasia, di sfide apparentemente improponibili. Così è per ReDrink che ha l'ambizione di riuscire a penetrare in una fascia di mercato che potrebbe iniziare a dimostrarsi molto sensibile rispetto ai messaggi che la stessa bevanda intende lanciare. E' Sergio Lerro, personalità legata da tanti anni al mondo della ristorazione, che ci elenca quelli che ritiene essere i principali pregi di ReDrink: completamente analcolica, assolutamente naturale, energizzante, senza coloranti e conservanti. La sua conservazione - ci spiega - avviene solo per pastorizzazione, e cioè utilizzando l'innalzamento della temperatura per abbattere la carica batterica. Niente espedienti di natura chimica, pertanto, per riuscire a conservarla a lungo. Lerro è entusiasta nel descriverci il contenuto della lattina (si veda foto a corredo del servizio, ndr) che sembra essere stata concepita proprio per il popolo della notte: è ricco di frutta e quindi è sinonimo di bere sano. Nella realizzazione della formula, che resta gelosamente segreta, ha avuto un ruolo importante anche uno dei più noti chef della Calabria, Ercole Villirillo, titolare di un famoso ristorante situato sul lungomare del capoluogo pitagorico. Abbiamo pensato - ci spiega Lerro - ad un prodotto che potesse essere multifunzionale ed eclettico: buono per comporre i più vari aperitivi, longdrinks, digestivi, cocktails, sorbetti... Insomma, qualcosa di universale, che possa andare bene per ogni livello di età e in ogni contesto, dalle prime ore dell'alba, per rigenerarsi dopo una notte insonne, alla predisposizione giusta per un lauto pranzo, al pomeriggio in compagnia di amici, alla sera per scambiare due parole prima di andare al cinema o di tuffarsi in discoteca. La apprezzeranno - ne sono convinti i suoi inventori - giovani e adulti, soprattutto perché si ispira ai princìpi di una sana alimentazione. L'abbiamo testata - aggiunge Lerro - in tante occasioni, anche con l'ausilio di palati esperti. Pensate - ci dice - che è ottima anche come tisana, e quindi bevuta calda. Insomma, i barman potranno sbizzarrirsi nell'impiegare il ReDrink come base per invenzioni che, chissà, potranno anche diventare famose nel mondo. Né si sottovaluti, ci raccontano ancora, che può essere considerata un ottimo energizzante anche per gli sportivi. Ma ce lo rivelate qualcuno degli ingredienti? Senza sbilanciarsi troppo, Lerro inizia ad elencare gli ingredienti: estratto di mirtillo rosso, bergamotto (e qui il richiamo alla terra di Calabria è evidente), lime, guaranà, ginseng, succo di mela, di pesca e di arancia. Local Genius non ha ovviamente compiuto propri test sul contenuto della bibita, né è in grado di riferire i risultati di test accreditati, e lascia quindi la parola ai due esperti rappresentanti del mondo della ristorazione. L'abbiamo assaggiata, però, nella sua versione fresca: il gusto c'è tutto, è dissetante, non ha sentori sgradevoli, lascia un positivo senso di pulito nel palato, profuma di frutta. ReDrink ha già ottenuto i primi positivi riscontri di vendita ed è in atto un'azione costante di promozione. In bocca al lupo!




Local Genius
www.localgenius.eu
17 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook