Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Dotro libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Export di vini in bottiglia in Canada, Uiv: nel 1° semestre 2012 ottima performance dell’Italia


Sul sito ufficiale dell'Unione Italiana Vini (www.uiv.it), sezione de "Il Corriere Vinicolo", è apparsa una breve nota di commento circa l'esportazione del vino italiano in Canada. In base a dati elaborati dal Corriere Vinicolo su dati dell'Ufficio canadese di statistica (vedi tabella proposta dall'Uiv, ndr), si apprende che nel periogo gennaio-giugno 2012 l'export di vino in bottiglia italiano verso il Canada, rispetto allo stesso periodo del 2011, ha registrato un interessante e importante aumento del 9,2 per cento, cui corrisponde una crescita in valore del 5,2 per cento. L'Italia, peraltro, conferma in Canada la propria leadership, in una graduatoria mondiale dell'import di vini in Canada che vede, alle spalle appunto del nostro Paese, attestarsi rispettivamente la Francia, gli Usa, l'Australia, il Cile, l'Argentina, la Spagna, la Nuova Zelanda, il Portogallo e il Sudafrica. In termini di migliaia di litri, segnala sempre l'Uiv su dati elaborati dal Corriere Vinicolo, l'Italia nel periodo gennaio-giugno 2012, confermandosi come dicevamo primo esportatore verso il Canada, si è attestata a quota 26.771 (migliaia di litri), a fronte dei 21.284 della Francia, dei 19.817 degli Usa, dei 15.666 dell'Australia. Staccati di molto Cile e Argentina con poco più di 9.000. Da tenere in considerazione, in questa graduatoria dell'import di vino in bottiglia in Canada per il periodo gennaio-giugno 2012, che gli Usa registrano un aumento del 20,3 per cento, e la Nuova Zelanda del 19,1. Buona anche la performance del Sudafrica con un +10,8 %. In termini di valore, calcolato in dollari canadesi, accanto al già ricordato + 5,2 per cento ottenuto dall'Italia, spiccano il + 21,1 degli Usa e il + 15,6 della Nuova Zelanda. Unico aspetto negativo per l'Italia il - 3,7 per cento del prezzo medio, a fronte, invece, di una condizione di sostanziale stabilità per Francia e Usa. Gli Stati Uniti, secondo questa indagine Uiv e Corriere Vinicolo, a giudicare dal tasso di crescita, potrebbero a breve diventare il secondo Paese esportatore di vini in bottiglia in Canada, superando la Francia.




Local Genius
www.localgenius.eu
1 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook