Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Hotel Marconi libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Festival del Peperoncino, a Diamante la XX edizione (5-9 settembre 2012)


“Un evento che diventa ogni anno sempre più punto di riferimento, essendosi affermato e consolidato tra i più rilevanti appuntamenti di fine estate. Un obiettivo pienamente centrato, grazie alla tenacia ed alla caparbietà di Enzo Monaco che, da vent’anni, porta avanti una scommessa volta a promuovere il territorio della Riviera dei Cedri e di Diamante, dal punto di vista turistico e non solo. Questa attesa manifestazione, destinata ormai a proiezioni internazionali, considerato l’abbinamento con la Fiera Mondiale del Peperoncino, che vede coinvolti tutti i Paesi del mondo con comuni tradizioni piccanti, merita sostegno e attenzione perché persegue traguardi di inestimabile valore economico e sociale dei quali, soprattutto in momenti così critici, il nostro territorio ha assolutamente bisogno per il suo sviluppo e la crescita”. Sono questi alcuni dei concetti espressi dal Presidente della Provincia di Cosenza, On. Gerardo Mario Oliverio, a conclusione della conferenza Stampa di questa mattina (lunedì 3 settembre 2012, ndr), nella Sala degli Stemmi dell’Ente, per presentare la XX Edizione di Peperoncino Festival, kermesse "che è diventata nel tempo simbolo di buona prassi di promozione turistica e di valorizzazione di  luoghi e prodotti nostrani". Lo si apprende da una nota stampa ufficiale della Provincia di Cosenza, diramata il 3 settmbre 2o12. "Questo a riprova che anche partendo dalle cose semplici, come può essere il Peperoncino calabrese, “u diavulillo”, si possono raggiungere - leggiamo ancora nella nota stampa che riportiamo qui di seguito integralmente - obiettivi di tutto rispetto, che affascinano e fanno da motore per un’economia più florida, creano attrazione e flusso turistico e potenziano le prospettive di immagine positiva della Calabria nel mondo". Dello stesso avviso l’Assessore Provinciale al Turismo Pietro Lecce che ha espresso piena soddisfazione, assieme al Sindaco di Diamante Ernesto Magorno e all’Assessore al Turismo del Comune tirrenico Franco Maiolino, per "l’alta qualità dell’evento che ha l’ambizione di allungare la stagione turistica, considerato che sono ormai in molti a prolungare le vacanze pur di non perdersi un così unico e straordinario evento, all’insegna del gusto del piccante".


Il “Peperoncino Festival” compie venti anni e, con la ventesima edizione, diventa mondiale e solidale. L’appuntamento è a Diamante, sulla costa tirrenica cosentina, da mercoledì 5 a domenica 9 Settembre 2012. Con la “Fiera Mondiale del Peperoncino” arriveranno 12 Paesi del mondo e sarà presentata in anteprima l’iniziativa “Un peperoncino contro l’autismo” organizzata in tutta Italia con la collaborazione dell’Associazione “Una breccia nel muro”e l’Ospedale “Bambino Gesù” di Roma. La dimensione mondiale e la solidarietà non sono però le uniche novità dell’edizione del ventennale. Nuovo di zecca e “fiore all’occhiello” l’evento “Peperoncino in palcoscenico” organizzato al Teatro dei ruderi di Cirella in collaborazione con “Terre di Cosenza. Vini Dop” e l’Associazione italiana sommelier. Per tutte le cinque serate del Festival grandi spettacoli di teatro e di musica faranno da cornice alle leccornie piccanti degustate con i vini Terre di Cosenza, selezionati dall’Ais Calabria. Tutto gratis e senza biglietto d’ingresso. Mercoledì 5 settembre, il Concerto di Rosa Martirano con la salsiccia piccante di maiale nero. Giovedì 6 settembre la Cavalleria Rusticana con la Sardella di Crucoli. Venerdì 7 settembre ImagiNaples di Enzo Decaro con la confettura di Peperoncino. Sabato 8 settembre un ricordo di Fabrizio De Andrè con la Nduja di Spilinga. Domenica 9, infine, il laboratorio Zelig di Napoli, con la Maritata. Anche la “Fiera Mondiale del Peperoncino” è una novità assoluta, un’iniziativa senza precedenti in Europa. Nel grande padiglione allestito sul lungofiume dodici paesi del mondo esporranno le loro specialità infuocate: Messico, Perù, Thailandia, Francia, Spagna, Portogallo, Tunisia, Marocco, USA, Cile, Giappone, Repubblica Domenicana. La Francia, il Messico e il Perù saranno presenti ufficialmente per un “incontro con la Calabria”. Mercoledì 6 settembre, alle ore 22.00, sarà presente Espelette, una comunità che in Francia vive con la coltivazione di un peperoncino che ha il marchio europeo Aoc. Giovedì 6 settembre il Messico con diciannove rappresentanti del Consejo Nacional de productores de chiles., mentre venerdì sarà di scena il Perù, che arriva con tre chef stellati e la Console Liliana Gomèz de Weston.


Per tutti i cinque giorni dalle 19 alle 24 resteranno aperte le mostre del Festival. Innanzitutto “Erotellica 2012”, allestita nei locali dell’Università del gusto. La riedizione di una mostra di frottages ed effaçages che Rotella organizzò a Saint Tropez negli anni ’70: un omaggio al grande Maestro, innamorato del “diavolillo” e socio onorario dell’Accademia del Peperoncino. Sempre nell’Università del gusto la mostra fotografica “Fuoco mediterraneo” con i vincitori e una selezione di opere del concorso nazionale “Rosso piccante” organizzato con Massenzio Arte e la rivista “Il Fotografo”. Sul lungomare altre tre mostre: “Il mio peperoncino” con cento disegni dalle scuole di Espelette e di Diamante. Saranno messi in vendita a conclusione del Festival e il ricavato sarà devoluto per l’assistenza alle famiglie di bambini autistici. E ancora “Krazy Kamasutra” disegni di Roberto Mangosi e la classica “Peperoncini dal mondo” di Massimo Biagi dell’Università di Pisa. Nella Piazzetta S. Biagio la mostra “Not for all, non solo nudo”, fotografie di grandi Maestri di 20 Paesi del mondo. Tutto il lungomare, il centro storico e i due lungofiumi saranno invasi dai duecento stand della “Mostra Mercato Mangiare Mediterraneo”, dalle statue viventi, da cinquanta gruppi di teatro di strada, di taranta, di pizzica e musica folk. Nell’Università del gusto anche spazio dedicato alla gastronomia con i laboratori gastronomici e le “vetrinepic” dello Chef Enzo Grisolia. Nella Piazzetta S. Biagio convegni medici, presentazione di libri e la rassegna “Piccante Film Festival”, organizzata in collaborazione con Moda Movie e il Cinercircolo Maurizio Grande. Gli eventi sono tutti di sera dalle 19.00 alle 24.00. Tutti per la strada, tutti gratis e senza biglietto d’ingresso. Sabato la mitica finale internazionale dei “Mangiatori di peperoncino”. E dalla “spiaggia grande” - si legge infine nella nota stampa dell'amministrazione provinciale di Cosenza - i favolosi fuochi pirotecnici della Dit.




Local Genius
www.localgenius.eu
3 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook