Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

La cucina identitaria! Io Scelgo Calabria, Chef! Una grande serata a Crotone

Da Ercole un viaggio culturale ed enogastronomico per valorizzare il territorio a 360°. Presenti diversi produttori agroalimentari. Targhe ricordo al sindaco Ugo Pugliese e a all’imprenditore Floriano Noto

Da sinistra: Davide Marano, Giuseppe Lombardo, lo chef...

Da sinistra: Davide Marano, Giuseppe Lombardo, lo chef Ercole Villirillo, Arturo Falcone, Michele Dotro, Enzo Iozzo (in allegato la foto è a dimensione più grande)

Una serata davvero speciale è stata vissuta a Crotone, presso il ristorante “Da Ercole”, nell’ambito dell’azione di sviluppo denominata “Io Scelgo Calabria, Chef!”, finalizzata a mettere in relazione e in sinergia le produzioni agroalimentari del territorio con le migliori esperienze della gastronomia e dell’arte della cucina. L’azione rientra nell’ambito del grande progetto mediatico battezzato “Io Scelgo Calabria” che ormai da alcuni mesi sta godendo di una potentissima attività di divulgazione attraverso i principali media (tv, web tv, social network, magazine cartaceo, giornali online, eventi…). “Io Scelgo Calabria” vuole innescare una vera e propria rivoluzione copernicana nel modo di essere e di sentirsi calabresi, nella convinzione che mettendo in rete le energie migliori che allo stato, in Calabria, agiscono in modo troppo spesso autonomo se non isolato, si possa offrire un contributo fondamentale allo sviluppo economico e sociale di una regione ancora carica di emergenze, di ritardi, di piaghe purulente. Cambiare mentalità in modo radicale per diventare più operosi, più pragmatici, più positivi, superando le ataviche e dannosissime visioni egoistiche e individuaistiche. Ma “Io Scelgo Calabria” non intende fare solo parole, per quanto una forte iniezione di nuovi e saldi princìpi sia ritenuta necessaria, ma intende procedere con il lancio di azioni concrete, pratiche, misurabili, immediatamente attuabili, in una logica di negazione di forme assurde di lassismo, di attendismo passivo, di attesa della manna dal cielo.

 
Lo chef Ercole Villirillo, protagonista ai fornelli della serata organizzata da “Io Scelgo Calabria”, è una delle migliori espressioni della cucina meridionale basata sulla valorizzazione della tradizione culinaria del territorio, sull’utilizzazione costante delle risorse agroalimentari locali, ma anche sulla capacità di innovare senza stravolgere il cordone saldo delle radici storiche e culturali. Massimo Tigani Sava, direttore editoriale di VideoCalabria e fondatore di Local Genius, che condivide il progetto “Io Scelgo Calabria” assieme a Salvatore Gaetano, editore del gruppo televisivo pitagorico, introducendo la serata e arricchendola di spunti interessanti di riflessione, ha affermato: “Siamo contrari a una cucina che significhi solo esibizione, perdendo senso pratico e rinunciando in maniera quasi ideologica all’ispirazione che giunge dalle tradizioni, dalle identità territoriali, dalle culture plasmate da millenni di storia. Proprio la Calabria, una delle regioni più antiche del mondo, non deve commettere questo grave errore, ed è chiamata, al contrario, a promuovere e valorizzare al massimo le proprie ricchezze agroalimentari, enogastronomiche e di biodiversità. Nel mondo globale la Calabria – ha aggiunto – gode di un valore aggiunto che tanti altri non hanno, ecco perché abbiamo scelto di affiancarci allo chef Ercole, perché contestiamo l’artificio in cucina, la creatività fine a se stessa, l’esasperazione dei toni e dei linguaggi, l'imbellettatura nella narrazione del cibo, la forma che annulla la sostanza”. Ecco quindi che la serata di venerdì 10 marzo 2017 è stata un percorso avvincente, culturale ed enogastronomico, perfettamente calato nell’identità calabrese e crotonese, a partire dalla presentazione di due piatti che si ispirano agli insegnamenti pitagorici di armonia, proporzione, equilibrio (parleremo del menù in un successivo articolo, ndr). Salvatore Gaetano, al termine della serata, ha consegnato targhe di “Io Scelgo Calabria” a due dei graditi ospiti: al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, per sensibilizzare le istituzioni rispetto al lavoro che si sta svolgendo, e all’Ing. Floriano Noto, protagonista, assieme ai suoi fratelli, dello strategico sbarco in Calabria del sistema Coop. "L'arrivo di Coop Italia nella gdo calabrese grazie alla famiglia Noto - ha osservato Massimo Tigani Sava - significa difesa del vero Made in Italy e apertura di opportunità enormi per le aziende agroalimentari calabresi". Una terza targa che richiama il logo di “Io Scelgo Calabria”, e che è stata realizzata dall’orafo crotonese Michele Affidato, è stata consegnata allo chef Ercole Villirillo.


Uno dei quattro blocchi in cui è stato suddiviso il menù è stato dedicato al rapporto fra arte della cucina e produzioni locali. Sono state coinvolte alcune aziende calabresi (ne seguiranno altre nelle prossime tappe) rispettivamente rappresentate da: Davide Marano (fichi e dolciaria ad Amantea); Giuseppe Lombardo (filiera corta del peperoncino calabrese 100% e della Cipolla Rossa di Tropea Igp, a Melicucco); Arturo Falcone (salumificio di Camigliatello Silano, creatore assieme al fratello Carlo del Mercato Falcone); Enzo Iozzo (salumificio artigianale di Chiaravalle Centrale); Michele Dotro (produzione artigianale e da filiera corta della famosa ’Nduja di Spilinga, con allevamento in proprio dei maiali nonché coltivazione diretta del peperoncino). I prodotti al bergamotto sono stati forniti dall’azienda Patea di Brancaleone, guidata da Fabio Trunfio. I vini sono stati forniti dalle Cantine Iuzzolini di Cirò Marina.


La serata godrà di una potente copertura mediatica su Local Genius, Giornale delle Identità Territoriali e su VideoCalabria, prima tv calabrese per dati auditel certificati. A tal proposito Salvatore Gaetano ha dichiarato: "Ce la stiamo mettendo tutta, con uno sforzo mediatico finora mai visto. Il brand Io Scelgo Calabria è al centro di una campagna molto articolata e penetrante, gli abbiamo dedicato anche una trasmissione televisiva settimanale che vede di volta in volta protagonisti vari personaggi del mondo delle professioni, dell'impresa, della società civile. Questo grande progetto ci piace e si arricchirà di tante nuove azioni di sviluppo". Per VideoCalabria era presente anche il responsabile della produzione, Giuseppe Marasco, titolare del progetto musicale Calabriasona. Le interviste televisive sono state realizzate dalla giornalista Francesca Travierso. La serata è stata allietata dai virtuosismi del maestro di fisarmonica e organetto Antonio Grosso (Calabriasona).


Allegato 1, foto
Da sinistra: Davide Marano, Giuseppe Lombardo, lo chef Ercole Villirillo,
Arturo Falcone, Michele Dotro, Enzo Iozzo 

Visualizza Allegato 1



Local Genius
www.localgenius.eu
12 marzo 2017

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook