Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Hotel Marconi libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Lega Pesca Calabria: far decollare la legge regionale di settore e uscire dalle continue emergenze

Salvatore Martilotti

Salvatore Martilotti

"La pur buona capacità di spesa sulla politica strutturale non è sufficiente per traghettare le imprese fuori dalla crisi. Per modernizzare la filiera, riposizionare il settore e uscire dalle continue emergenze è indispensabile – ha dichiarato il responsabile regionale di Lega Pesca (Legacoop Calabria), Salvatore Martilotti, nelle audizioni della Seconda Commissione Bilancio del Consiglio Regionale della Calabria su due proposte di legge abbinate - far decollare tutti gli strumenti messi in campo dalla legge regionale di settore, la legge n° 27/2004 su Azioni a sostegno di uno sviluppo dell’economia ittica della Calabria compatibile con l’obiettivo di valorizzazione della fascia costiera marina”. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale di Lega Pesca (Legacoop Calabria) diramata il 6 ottobre 2012. "Grazie ad una fattiva collaborazione, che ha portato la Regione a recepire le istanze della cooperazione, la Calabria – continua Salvatore Martilotti nella nota stampa che riportiamo qui di seguito integralmente - ancora oggi può vantare una delle migliori leggi regionali in materia di economia ittica che supera la disattenzione ed i ritardi del passato e che potrà offrirà ai pescatori e alle imprese, cooperative e non, un concreto strumento di sviluppo. Certamente  è tra le più innovative a livello nazionale, ma è rimasta finora inattuata per la completa assenza di ogni dotazione. Le accelerazioni diventano urgenti per le tante emergenze che stanno attraversando i pescatori con le imprese di pesca al centro di un’aspra e prolungata crisi che fa lievitare il disagio nelle marinerie. Auspichiamo che il decollo della legge di settore trovi vasta eco e consenso tra tutti i gruppi consiliari poiché l’attuale situazione emergenziale impone, non la rincorsa alle chimere, ma un forte impegno finanziario finalizzato alla rimozione di quei limiti strutturali che frenano la crescita e lo sviluppo dell’economia ittica regionale". Il responsabile regionale di Lega Pesca, Salvatore Martilotti, ricorda i dati della crisi del settore: "In 5 anni, la flotta si è ridotta di 110 imbarcazioni, per una perdita di 770 posti di lavoro diretti. Le catture si sono ridotte di 2540 tonnellate di catture, per una calo del valore della produzione di 14 milioni di euro. Una tendenza preoccupante – dichiara Martilotti – se consideriamo che la flotta calabrese (circa 850 battelli, il 6% del totale nazionale) si caratterizza per una forte componente artigianale, con un rilevante impatto sul tessuto economico locale. L’interdizione prima delle reti spadare, poi delle pesche speciali, che coinvolgono l’80% delle  imbarcazioni di piccola pesca, per un totale di 1.000 addetti, hanno aggravato ulteriormente  la situazione. Per fronteggiare questa crisi straordinaria è indispensabile mettere in moto gli interventi previsti dalla legge regionale di settore: dagli strumenti di gestione partecipata, come l’Osservatorio regionale pesca e acquacoltura, agli strumenti finanziari innovativi come l‘Agenzia per lo sviluppo, fino agli aiuti all’occupazione e alle attività di servizio e supporto ai sistemi produttivi". "E la Regione – conclude Salvatore Martilotti -  con cui non è mai venuto meno il dialogo e la collaborazione, può fare molto per contribuire a questo processo, riconoscendo  centralità al mare e alla pesca come grande risorsa dell'economia regionale".




Local Genius
www.localgenius.eu
8 ottobre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook