Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Dotro libro briganti Colacino Wines Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Museo Mab di Cosenza: riposizionata La Bagnante di Emilio Greco


Da sette anni, precisamente dal marzo 2005, il suo sguardo e il suo sorriso erano rivolti ai passanti dell’isola pedonale di Cosenza. Da oggi, la Bagnante di Emilio Greco, sempre nello slargo Lisa Bilotti, volge la sua attenzione verso un nuovo scenario:  la scalinata di via Arabia in corso di ultimazione, le fontane “musicali” di imminente posizionamento, e, sul fondo, la Chiesa di Santa Teresa. Lo si apprende da una nota stampa ufficiale del Comune di Cosenza, diramata l'11 settembre 2011. La rotazione di 90 gradi rispetto alla primitiva collocazione - si legge sempre nella nota stampa ufficiale che proponiamo qui di seguito integralmente - è stata decisa dall’Amministrazione comunale in accordo con il dr. Enzo Bilotti, rappresentante della famiglia cosentina che ha donato alla città questa e le altre opere del Museo all’Aperto. L’occasione per la modifica è stata la necessità di dotare di un nuovo basamento la Bagnante, dopo l’ennesimo incidente che, qualche mese addietro, aveva causato la semi-distruzione di quello in cristallo preesistente. La base, realizzata e montata da Brutia Marmi, è in marmo bianco di Carrara e misura m.1,40 di larghezza x 1,40 di lunghezza x 90 cm. di altezza.  Da questa postazione, la Bagnante potrà continuare a mostrarsi nelle sue gradevoli forme, a sua volta ammirando le opere che si stanno realizzando per abbellire la città e con la fondata speranza di non essere più disturbata, visto che il monolite sul quale poggia appare decisamente saldo e non facilmente aggredibile da distratti conducenti di autovetture. La migliore protezione e la cura costante delle opere del Mab sono tra i propositi prioritari dell’Amministrazione comunale di Cosenza, guidata dal sindaco Mario Occhiuto, che intende restituire il giusto decoro a questo importantissimo patrimonio cittadino. Il ricollocamento della Bagnante non è un episodio isolato, ma si inquadra nel progetto di  restauro delle statue del MAB, affidato ad un esperto in materia, l’architetto Amedeo Vico. Dietro autorizzazione della Sovrintendenza, i lavori sono già iniziati dalle Colonne di Sasha Sosno per proseguire su tutte le sculture presenti fino a piazza Bilotti.




Local Genius
www.localgenius.eu
12 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook