Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Frammartino libro cucina localgenius taranta wine Dotro libro briganti Rubino Rubino Monardo sponsor vini passiti jonio reggino Integra antonio-jerocades Istituto Agrario Catanzaro magazine-localgenius Video Calabria Fruit banner DOP JGP Vinitaly 2014 Vinitaly web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Natura, Storia, Culture, Enogastronomia: Cosenza punta molto sul turismo

La II Borsa Internazionale voluta dalla Camera di Commercio bruzia ha dato ottimi riscontri. Prosegue il lavoro di programmazione

Adriana Miori di TTG Italia e il presidente della Camera di...

Adriana Miori di TTG Italia e il presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Giuseppe Gaglioti

La Camera di Commercio di Cosenza guarda con grande attenzione allo sviluppo dell’economia turistica e continua a lavorare non solo sul fronte della promozione del territorio, ma anche per avvicinare il mondo degli operatori a quello dei buyer e dei tour operator. Giovedì 13 settembre, a partire dalle ore 10.30, presso il Parco degli Enotri della Fondazione Carical, situato a Mendicino, alle porte di Cosenza, si è tenuta la conferenza stampa programmata in occasione del Workshop della II edizione della Borsa Internazionale del Turismo della Provincia di Cosenza. Erano presenti il vice presidente della Camera di Commercio bruzia, Domenico Bilotta; il presidente dell’Azienda Speciale Promocosenza, Roberto Matragrano; il responsabile Eventi di TTG Italia, società del gruppo Rimini Fiera, Antonio Dell’Aquilano; il presidente della Fondazione Carical, Mario Bozzo. Ha coordinato i lavori il giornalista Massimo Tigani Sava, direttore delle testate “Local Genius” e “Calabria Economia”. Ha partecipato alla conferenza stampa anche Adriana Miori, responsabile dell’Ufficio Buyer di Ttg.
 
 
Domenico Bilotta ha aperto i lavori affermando che “la Camera di Commercio di Cosenza e la sua Azienda Speciale Promocosenza hanno creduto e voluto realizzare per il secondo anno la Borsa Internazionale del Turismo con l’obiettivo sempre più determinato di promuovere il territorio e le strutture ricettive della provincia di Cosenza nonostante il momento economico difficile di previsione  e ai dati ufficiali di questi giorni dove si evince una diminuzione dei flussi turistici nel territorio e conseguente  perdita in tutti i settori legati allo stesso”. Il tributo internazionale all’organizzazione dell’iniziativa è stato apportato dalla collaborazione con TTG Italia, azienda leader nel turismo b2b, specializzata nell’organizzazione di fiere ed eventi per i professionisti del settore. La II Borsa Internazionale del Turismo ha  rispettato un programma diversificato, negli obiettivi ed attività, per i buyers e per gli operatori turistici del territorio di Cosenza. In previsionedegli incontri con i buyer, la Camera di Commercio attraverso la TTG Lab che si occupa  della formazione erogata agli operatori del territorio, aveva inserito lo svolgimento, il 3 settembre scorso, di una  sessione di lavori dedicata all’approfondimento delle tecniche di marketing fieristico più innovative ed efficaci. Tutto questo a dimostrazione del fatto che anche in piena “era web 2.0”, i workshop, le borse e le fiere del turismo si collocano fra gli elementi fondanti della comunicazione aziendale, purché preparati seguendo un percorso strategico accurato.
 
 
Dall’arrivo dei buyers, lunedì 10 settembre, fino a mercoledì 12 settembre, i Consorzi  turistici Cotaj, Ecotur e Isca Hotel, quest’anno attuatori diretti dell’iniziativa, hanno organizzato per i loro rispettivi territori (versante jonico, alto e basso Tirreno), degli  educational tour per far scoprire agli stessi buyers/tour operator internazionali le aree di grande interesse culturale e paesaggistico del territorio cosentino. Al workshop di giovedì 13 settembre, che ha preceduto e poi fatto seguito all'incontro con i giornalisti, gli operatori della domanda nazionale ed internazionale selezionata da TTG Italia e formata da 30  buyer/tour operator provenienti da ben dodici Paesi (Italia, Austria, Grane Bretagna, Francia, Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Svizzera, Canada, Polonia, Russia), hanno incontrato in momenti di b2b circa sessanta operatori dell’offerta del territorio cosentino (aziende di servizi per il turismo e strutture ricettive), per promuovere e commercializzare le proprie proposte.
 
 
Il vice presidente Bilotta, sempre nel suo intervento introduttivo della conferenza stampa, ha affermato che “il territorio cosentino è un puzzle di soggetti che lo compongono e lo caratterizzano: le strutture ricettive, i vari  paesaggi naturalistici, i patrimoni culturali e le eccellenze enogastronomiche. E tutto ciò va promosso e valorizzato nella sua  integrità e insieme come in questo evento”. Infatti, nel workshop,similarmente alla prima edizione, i Consorzi di tutela e le aziende di prodotti tipici hanno avuto l’opportunità di promuovere e far degustare le loro specialità (fichi, salumi, olio extravergine di oliva…). Presenti anche associazioni e imprenditori dell’artigianato artistico e tradizionale.
 
 
Il presidente della Camera di Commercio cosentina, Giuseppe Gaglioti, che ha raggiunto il luogo del workshop al termine della conferenza stampa, dopo aver incontrato operatori calabresi, buyer e responsabili della TTG, ha affermato: “Sono molto soddisfatto dei notevoli passi in avanti compiuti da questa seconda edizione della Borsa. Il notevole lavoro preparatorio svolto e le sinergie attivate con i protagonisti dell’economia turistica della provincia di Cosenza hanno dato i loro frutti. Fatti e non solo parole, risultati tangibili e non solo buone intenzioni, progetti seri per il futuro e non libri dei sogni”. “L’enorme potenziale turistico della provincia di Cosenza, dal Tirreno allo Jonio, dal Pollino alla Sila – ha aggiunto Gaglioti – è venuto alla luce in maniera completa, dando il giusto risalto ai temi della cultura, della storia, dell’archeologia, dell’ambiente, dell’enogastronomia. La Camera di Commercio di Cosenza sta riuscendo a dare una spinta decisiva alla costruzione di un ampio,  articolato e funzionale sistema di economia turistica, capace di generare ricchezza e posti di lavoro puliti, e proponendosi come punto di riferimento strategico per superare vecchie ruggini e incrostazioni, ma anche per unire e mettere in rete tutte le energie e le professionalità che pure esistono”. “Non ci nascondiamo limiti e ritardi che pure esistono, soprattutto dal punto di vista delle infrastrutture e dei servizi, ma il nostro compito – ha concluso il presidente Gaglioti – è quello di raggiungere traguardi e obbiettivi con i mezzi e le risorse che abbiamo a disposizione”.


La II edizione della Borsa Internazionale del Turismo della Provincia di Cosenza ha offerto un'ottima prova in termini di organizzazione ed efficienza, contribuendo a perseguire l'obbiettivo primario della programmazione e del pieno coinvolgimento degli operatori che, vivendo quotidianamente sul campo, hanno il polso della situazione e possono, anche alla luce delle esperienze maturate, interfacciarsi con la domanda in maniera adeguata e consapevole. Per un altro verso, l'opportunità data a buyer e tour operator di conoscere, in maniera approfondita e diretta, il territorio sul quale lavorare, ma anche e soprattutto le strutture ricettive e i loro protagonisti, può dar vita a sinergie importanti e facilitare la costruzione di rapporti solidi e duraturi. La Camera di Commercio, fungendo da vero e proprio "enzima", non si pone nel ruolo dell'istituzione che cala decisioni dall'alto, ma favorisce il confronto attivo, il dialogo, lo scambio di idee e informazioni, e soprattutto un'azione immediata di sostegno reale allo sviluppo economico.



Approfondimento

Eccellenze agroalimentari calabresi alla Borsa del Turismo di Cosenza

Local Genius
www.localgenius.eu
13 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook