Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Per il Carnevale dei bimbi di Cosenza anche un istruttivo incontro con I Viaggi di Gulliver


“Un nano nel mondo dei giganti può essere un gigante nel mondo dei nani: in fondo, la diversità è solo un punto di vista”. Questa la premessa presentata dalla responsabile delle attività ludico-didattiche del Centro Cucù Settete di Cosenza, Sonia Falcone, nell’illustrare la rappresentazione “I viaggi di Gulliver”, capolavoro di Jonathan Swift, che si terrà domenica 10 febbraio 2013, alle ore 17.30, presso la sede del Centro, sita in Via Padre Giglio a Cosenza. E' quanto si legge in una nota stampa di presentazione diramata l'8 febbraio 2013 e che riportiamo integralmente. L’iniziativa, rivolta alle bambine e ai bambini della provincia di Cosenza, rientra nel programma denominato “Sulle tracce dei sassolini”, un’iniziativa che propone autori e illustratori italiani e non, scelti nel panorama della produzione letteraria contemporanea. “Amiamo proporre ai piccoli spettatori – prosegue la musicoterapista Sonia Falcone – storie che si contraddistinguono per la semplicità e la scorrevolezza dei testi, ma anche dalla prevalenza di temi attuali e afferenti alla relazione, in cui i bambini possono facilmente riconoscersi. L’animazione della storia, invece, è un momento finalizzato ad accrescere il piacere della lettura e dell’ascolto. Un’ora giocosa e creativa che vedrà protagonisti i libri e le inaspettate risorse creative che essi contengono. Un momento extra-quotidiano capace di stimolare il processo immaginativo del bambino e di avvicinarlo ad una dimensione di ascolto e rielaborazione. Ciascun incontro – conclude la Falcone – inizia con il racconto da parte degli attori e si sviluppa coinvolgendo i bambini in giochi teatrali tesi a stimolare le potenzialità espressive e collaborative del gruppo”.




Local Genius
www.localgenius.eu
10 febbraio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook