Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Piccolo Teatro Unical, prosegue la rassegna di teatro civile: il piacere della democrazia (4 e 6 dic.)


Continua la rassegna di teatro civile “Il piacere della democrazia” al Piccolo Teatro dell’Unical questa settimana con un doppio appuntamento. Martedì (4 dicembre), alle 21.00, la compagnia ManaChuma ripropone “Di terra e di sangue”, spettacolo dedicato alla figura di Salvatore Carnevale, sindacalista siciliano assassinato dalla mafia nel 1955, durante la lotta per la riforma agraria. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata il 2 dicembre 2012, e che qui di seguito riportiamo integralmente. Scritto da Salvatore Arena, Massimo Barilla e Maria Maglietta, racconta dall’interno uno spaccato di storia del Mezzogiorno d’Italia attraverso una pluralità di voci/testimonianze, coniugando teatro e memoria. Lo spettacolo, che vede Salvatore Arena come attore narrante con la regia di Maria Maglietta e le musiche originali di Mirto Baliani, ha debuttato nel 2005 a Parma ricevendo consensi favorevoli da pubblico e critica. Giovedì 6, sempre alle 21.00, calcheranno il palco del Ptu Alessandra Roca e Marina Sorrenti con “Ricordati di chiudere bene la porta. Vita in Palestina”. Lo spettacolo di Teatro Segreto, con la regia di Nadia Baldi, racconta del conflitto mediorientale attraverso gli occhi di due donne, una palestinese e l’altra israeliana, e delle loro famiglie. Una porta si chiude per fuggire e non tornare più, e un’altra porta si apre per cercare rifugio: scatole cinesi che contengono storie di uomini e di donne che non vogliono rinunciare alla loro terra. Due donne si ritrovano sotto lo stesso tetto, unite da una sorte comune ma divise da un conflitto. Il costo del biglietto - precisa la nota ufficiale - è di € 5.00 (posto unico). La rassegna “Il piacere della democrazia”, parte integrante del progetto di residenza “Un piccolo teatro d’arte per l’area urbana”, si avvale della collaborazione di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e di “Ossidiana. Osservatorio sulla vita quotidiana”, Dipartimento di Sociologia e Scienza Politica dell’Unical.




Local Genius
www.localgenius.eu
3 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook