Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Presentate dalla Regione Calabria le Linee guida del Piano dei Trasporti


Il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, e l’assessore regionale ai Trasporti Luigi Fedele hanno presentato, il 2 febbraio mattina a Lamezia Terme (Cz), le linee guida del Piano Regionale dei Trasporti. L’appuntamento, al quale hanno preso parte diversi rappresentati del mondo delle istituzioni, si è svolto, informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta diramata il 2 febbraio 2013, presso il centro Agroalimentare-Teatro degli otto ciclisti lametini”. Alla manifestazione hanno partecipato, inoltre, il presidente del Consiglio Regionale Franco Talarico e il presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro. La Regione Calabria ritiene la riorganizzazione del sistema di trasporto - prosegue la nota stampa ufficiale che riportiamo integralmente - una delle aree strategiche sulle quali intervenire. Essa infatti costituisce uno dei nove punti essenziali del Programma di Governo 2010-2015 che sta portando avanti il presidente Scopelliti. Fra le azioni previste nel programma in tale area strategica, subito dopo l’istituzione di un ente di governo della mobilità, vi è proprio l’aggiornamento del Piano Regionale dei Trasporti, la cui ultima versione risale ad oltre 15 anni fa. La Regione Calabria intende attivare percorsi  finalizzati al perseguimento dell’obiettivo generale della mobilità sostenibile. La strategia, per la rete viaria principale, sarà quasi esclusivamente volta al miglioramento del livello qualitativo. Infatti tra gli obiettivi c’è il completamento e l’ammodernamento dell’autostrada A3 Salerno-Reggio; la realizzazione di una nuova arteria che sostituisca l’attuale Statale 106, non sovrapposta a quella attuale, prevedendo la progressiva realizzazione di lotti funzionali e l’ammodernamento delle trasversali. La Regione Calabria inoltre, per migliorare la mobilità delle persone nell’Area dello Stretto di Messina, intende promuovere azioni indirizzate a realizzare un servizio di trasporto collettivo da considerare come appartenente ad unico bacino di traffico.


L’autostrada A3 e la linea tirrenica ferroviaria - prosegue la nota ufficiale - sono le uniche infrastrutture che, oltre al porto di Gioia Tauro, sono ricomprese nella rete Core Network della rete Ten-T adottata in sede di Consiglio Ue nel mese di marzo 2012. La strategia regionale è orientata al prolungamento, fino all’estremità della Calabria, di una linea ferroviaria realizzata in conformità ai moderni standard infrastrutturali e tecnologici per consentire le migliori prestazioni in termini di sicurezza, velocità e interoperabilità con le principali direttrici ferroviarie esistenti, italiane ed europee. Un ruolo pregnante nel Piano Regionale dei Trasporti lo avrà il porto di Gioia Tauro. La Regione metterà in atto strategie volte ad ottimizzare il suo leader di porto hub nel bacino del Mediterraneo e nel contempo cercherà di renderlo il principale snodo della movimentazione delle merci in Calabria. Il presidente Scopelliti, dopo aver premesso che il Prt precedente risaliva a 15 anni fa e che, quindi, andava aggiornato alle nuove esigenze, ha spiegato che “questo nuovo strumento si è reso possibile grazie ai Fondi Fas che abbiamo avuto per intero dal Governo Berlusconi”. “Grazie a questo Piano - ha aggiunto il Governatore - pur restando con i piedi ben piantati a terra sui tempi di esecuzione, mettiamo in campo un progetto di ampio respiro, che possa offrire al territorio una visione diversa e funzionale nel settore dei trasporti, con l’obiettivo di realizzare una sinergia fra il gommato e il ferrato”. A questo punto il presidente Scopelliti, dopo aver annunciato che il Ptr, dovrà essere approvato entro la fine del 2013 dal Consiglio Regionale, ha indicato alcune delle principali opere: Trasversale delle Serre, le metropolitane di superficie di Cosenza e Catanzaro e la Gallico Gambarie.


“Particolare attenzione - ha detto il Governatore - per gli aeroporti di Lamezia, Reggio e Crotone. Per quest’ultimo siamo pronti a fare una battaglia politica affinchè non venga declassato”. Una critica infine è stata rivolta dal Presidente Giuseppe Scopelliti all’attuale Governo Monti che “non intende spendere i 4 miliardi di euro per il completamento dell’Alta Velocità nel tratto Battipaglia-Reggio Calabria”. L’assessore Luigi Fedele, nel corso del suo dettagliato intervento - ha sottolineato -  che “un sistema di trasporto efficiente ed efficace costituisce una leva per lo sviluppo economico,sociale e territoriale di un’area e per il potenziamento della sua competitività. Proprio per questo, il governo della Regione Calabria ritiene la riorganizzazione del sistema di trasporto una delle aree strategiche sulle quali intervenire nella prospettiva dello sviluppo regionale. Essa, infatti, costituisce uno dei 9 punti essenziali del Programma di Governo 2010-2015 del Presidente della Giunta Regionale e fra le azioni previste nel programma in tale area strategica, vi è proprio l’aggiornamento del Piano Regionale dei Trasporti, la cui ultima versione risale ad oltre 15 anni fa”. “Adesso - ha proseguito l’assessore ai trasporti - è il momento di condividere questo ulteriore tassello, che costituisce l’avvio concreto del processo di pianificazione. Proprio al fine di definire gli obiettivi e le strategie prioritarie del Piano Regionale dei Trasporti sono state redatte queste Linee Guida. Rispetto al documento del 2009, queste Linee Guida pongono una maggiore attenzione alla scala regionale, anche sulla base delle recenti evoluzioni normative che impongono una ridefinizione di ruoli e competenze. Inoltre, queste Linee Guida esulano da una visione meramente tecnica, essendo esplicitati in esse gli indirizzi politici che si traducono nella scelta degli obiettivi da perseguire prioritariamente e in una visione strategica che, senza presunzione di anticipare i risultati del processo di pianificazione, individua le strategie fondamentali sulla base del quadro delle conoscenze attuali”.


“Pertanto - ha concluso l’assessore Fedele - restando inderogabile la necessità di proseguire rapidamente nel processo di pianificazione con la fase successiva costituita dalla redazione del Piano Direttore, già le Linee Guida conterranno indirizzi rilevanti e una visione strategica che potrà fin da subito orientare le scelte della Regione negli investimenti e nella riorganizzazione del sistema, con particolare riguardo al periodo di programmazione comunitaria 2014-2020 e alla razionalizzazione dei servizi di trasporto pubblico locale. Il processo di pianificazione che sta seguendo la Regione Calabria è stato avviato con una fase di ascolto del territorio. Le Linee Guida sono già state infatti costruite con un processo partecipativo che ha visto coinvolti: le Province, l’UPI, l’ANCI, le Organizzazioni Sindacali, le Associazioni delle aziende di autotrasporto viaggiatori, l’Autorità Portuale di Gioia Tauro, la Direzione Marittima Regionale, ANAS e Ferrovie dello Stato. Le Linee Guida saranno, poi, definitivamente approvate dalla Giunta Regionale dopo l’analisi delle ulteriori proposte e osservazioni che perverranno a valle di quest’incontro”.




Local Genius
www.localgenius.eu
3 febbraio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook