Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Hotel Marconi Patea Me li cucco salumi sap Madeo il sistema agroalimentare un volume fondamentale taranta wine Guglielmo libro briganti Fruit banner sponsor vini passiti jonio reggino antonio-jerocades Istituto Agrario Catanzaro magazine-localgenius Video Calabria Porto Vibo DOP JGP Vinitaly 2014 Vinitaly Marca web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Radici del Sud, i vitigni meridionali diventano protagonisti: 140 cantine

Da mercoledì 5 a domenica 9 giugno il primo Salone del Vino da Vitigno Autoctono Meridionale

In Puglia ottava edizione di Radici del Sud (foto allegata...

In Puglia ottava edizione di Radici del Sud (foto allegata alla nota stampa)

In alto i calici, sta per aprire i battenti l’ottava edizione di Radici del Sud, il festival dedicato ai vitigni autoctoni del Mezzogiorno che premia i migliori. Centoquaranta le cantine (metà pugliesi e le restanti provenienti da Basilicata, Campania, Calabria, e Sicilia) che sono in partenza per Carovigno (Brindisi) dove da mercoledì 5 a domenica 9 giugno daranno vita al primo Salone del Vino da Vitigno Autoctono Meridionale. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata il 29 maggio 2013 e che riportiamo integralmente. Centinaia di appassionati, produttori, wine buyer, giornalisti e consumatori provenienti da ogni dove - spiega la nota stampa - celebreranno la straordinaria evoluzione dei vini da vitigno autoctono meridionali testimonianza di storia e tradizione. Sedici giudici internazionali e 16 nazionali  avranno il compito di assegnare alle 240 etichette che parteciperanno al wine-tasting il punteggio per poi decretarne i vincitori. Le degustazioni, rigorosamente alla cieca, avverranno nel corso dei primi giorni dell’evento e l’atteso risultato sarà reso pubblico soltanto domenica 9 giugno. Oltre al lavoro delle giurie impegnate nella disamina dei vini iscritti all’evento, numerosoe le attività previste: incontri BtoB organizzati fra le aziende produttrici e i wine buyer internazionli, approfondimenti su annate storiche di vitigni di particolare interesse e visite guidate con spiegazioni sui metodi di coltivazione dei vitigni autoctoni e alla relativa vinificazione.


Attesa poi la giornata aperta la pubblico. Domenica 9 giugno, dalle 11.00 alle 20.00, il Salone del Vino aprirà l’ingresso agli enoappassionati. Sono oltre 70 le aziende produttrici che accoglieranno al proprio stand i visitatori ma le altre cantine coinvolte in Radici del Sud saranno comunque disponibili all’attenzione del pubblico su appositi banchi suddivisi per vitigno e regione. Radici del Sud ospiterà anche eccellenze gastronomiche locali a cui saranno riservati specifici spazi e, ulteriormente abbellendo il già magnifico scenario del Resort Masseria Caselli dove la manifestazione avrà luogo, arricchirà quest’anno l’offerta ritagliando posto per importanti installazioni d’arte. Ceramica da vino, della collezione Casa Vestita (Grottaglie) e una teca con 12 ricci dell’artista Iginio Iurilli. Alle ore 21,00 chiuderà Radici del Sud la cena, realizzata in collaborazione con Apulia Magazine e gli chef Teresa Buongiorno, Sebastiano Lombardi, Paolo Barrale, Agostino Bilotta, Tony Lo Cocoelo chef resident Franco Laterza che metteranno a disposizione del grande pubblico intervenuto la loro comprovata abilità nel creare i più indovinati abbinamenti per celebrare le pregevoli etichette vincitrici a scelta dei commensali, oltre 70 nelle varie categorie e proclamati per l’occasione. Uno staff di giovani addetti alla mescita sarà a disposizione per accogliere e soddisfare le richieste dei convitati.


Per quanto riguarda l’export - precisa la nota stampa ufficiale - sono in crescita notevole i vini del sud Italia (Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia) soprattutto nei gusti dei consumatori tedeschi. Nel 2012 le esportazioni generali sono state pari a 164 milioni e 151mila euro. Nel dettaglio, per quanto riguarda i vini pugliesi nel 2012 le esportazioni sono state pari a 121 milioni e 550mila euro, con un aumento del 23,7% rispetto al 2011. E addirittura un incremento del 99.5% negli ultimi cinque anni, dal 2007 al 2012. In Basilicata 2 milioni 262mila euro, con un aumento del 12,8% rispetto al 2011 e dal 2007 al 2012 una crescita pari al 4.3%. I vini campani hanno registrato rispetto al 2011 un aumento del 16,9% registrando nel 2012 un fatturato pari a 35milioni e 117mila euro; quelli calabresi 5milioni e 222mila euro con un aumento rispetto al 2011 pari al 22,3%. Infine i vini della Sicilia hanno avuto un fatturato di 99milioni e 86mila euro con una crescita del 2,6%. Insomma ottimi risultati per i vini del Sud Italia. Radici Wines è il marchio che raccoglie le attività di promozione del territorio ideate da Associazione Propapilla che nasce nel 2006 da una idea di Nicola Campanile, attuale presidente. Una delle più importanti attività svolte da Associazione Propapilla nell’ambito della promozione del territorio è "Radici del Sud - Festival dei vitigni autoctoni" da quest'anno Salone dei vini Meridionali.




Local Genius
www.localgenius.eu
30 maggio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook