Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Reggio Calabria Film Fest, cinema e memoria: Vittorio De Seta, Raf Vallone...

Presentata nella Città dello Stretto la kermesse che si svolgerà al teatro Cilea e a Villa Zerbi, nell’ambito del Festival cinematografico della Calabria

Reggio Calabria, Villa Zerbi

Reggio Calabria, Villa Zerbi

Sabato 1 dicembre 2012, presso i locali de l’È Hotel di Reggio Calabria, è stato presentato il Reggio Calabria Film Fest. L’evento è rientrato nel più ampio progetto del “Festival cinematografico della Calabria”. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata l'1 dicembre 2012, e che qui di seguito riportiamo integralmente. La kermesse è stata organizzata in due location: il Teatro “F. Cilea” e Villa Zerbi. Ricco e di qualità il programma che si svilupperà dal 4 al 7 dicembre, con appuntamenti scanditi tra mattina, pomeriggio e sera. Ad aprire quotidianamente il Reggio Calabria Film Fest, saranno le matinè, gli incontri che vedranno la partecipazione degli studenti dell’Istituto tecnico “R.Piria”, del Liceo scientifico “L. Da Vinci” e dell’Istituto tecnico - industriale “A.Panella”. Inoltre, è prevista l’adesione all’iniziativa anche di altre scuole del comprensivo reggino. Nel pomeriggio invece - prosegue la nota stampa ufficiale - si svolgeranno i workshop e documentari presso Villa Zerbi, quindi le proiezioni dei film al Teatro “F. Cilea” che chiuderanno la giornata. Alla conferenza stampa di presentazione del Reggio Calabria Film Fest, erano presenti Giuseppe Agliano, delegato del presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, ai rapporti con la Fondazione “Calabria Film Commission”, Iber Bolignano, presidente dell’Associazione “Askena”, promotrice dell’evento, l’avvocato e criminologo Agostino Siviglia, che ha curato l’organizzazione delle matinè e Michele Geria, direttore organizzativo del “Festival cinematografico della Calabria”. L’evento insieme alle sezioni di Cosenza e Squillace (Catanzaro), è organizzato dalla Fondazione “Calabria Film Commission”, presieduta da Gianluca Curti e dall’associazione “Askena”. La Fondazione “Calabria Film Commission” si è aggiudica nell’agosto scorso uno dei sette grandi eventi banditi dall’assessorato alla Cultura della Regione Calabria rientrante nei Fondi Fesr. Il primo appuntamento è dunque il “Festival Cinematografico della Calabria” composto da tre sezioni: “Il Magna Graecia Film Festival” di Squillace (Catanzaro), la “Primavera del Cinema” di Cosenza e  il “Reggio Calabria Film Fest”.
 

L’importanza che ha ricoperto l’evento per l’intera regione, nelle parole - citiamo sempre testualmente dalla nota ufficiale -espresse da Giuseppe Agliano: “Si tratta di un appuntamento di rilievo per la nostra città – ha dichiarato il delegato -. Il nostro obiettivo è di dare continuità al lavoro svolto in questi anni dalla Fondazione Calabria Film Commission. Voglio ringraziare il governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti e l’assessore alla cultura Mario Caligiuri. Il Reggio Calabria Film Fest, è rientrato nell’ambito del “Festival cinematografico della Calabria”, che vedrà appunto la prima tappa di Reggio Calabria, poi il Magna Grecia Film Festival a Squillace dal 10 al 15 dicembre, ed infine la Primavera del Cinema di Cosenza dal 14 al 22 dicembre. Ancora, il bando regionale che è stato vinto, ci consentirà di dare lustro al nostro cinema valorizzandone i tanti talenti presenti. Tra gli incontri inseriti nel programma, vorrei ricordare l’omaggio che sarà rivolto al grande cantante e attore reggino Mino Reitano e l’omaggio ad un altro calabrese Enzo Mirigliani, tramite la presenza della figlia Patrizia e di alcune Miss. Lunedì prossimo, presenteremo in anteprima nazionale il film “Quel che resta” di Laszlo Barbo, con due degli attori Gigi Miseferi e Giacomo Battaglia”. L’organizzazione dell’evento ha richiesto un impegno costante ed intenso, come ha evidenziato Iber Bolignano: “La kermesse è consolidata da tempo, il nostro intento è di dare visibilità a livello nazionale”. L’avvocato e criminologo Agostino Siviglia ha posto l’accento sull’importanza di utilizzare il cinema come strumento di riscatto per i giovani: “Il cinema – ha dichiarato Siviglia – può trasmettere attraverso la comunicazione una prospettiva diversa, di cambiamento ed innovazione. Abbiamo deciso di dedicare le matinè agli studenti, e di intitolarle le “Voci di dentro”, per dare una messaggio di speranza. Coloro che commettono crimini e abusi, possono decidere di seguire una strada diversa, in cui i valori della giustizia, della legalità e della condivisione siano praticabili e perseguibili. Vorrei ringraziare la Procura della Repubblica di Reggio Calabria, nella persona del Procuratore aggiunto Michele Prestipino e il Sostituto Procuratore Antonella Crisafulli, ma anche gli altri illustri relatori che animeranno i dibattiti intervenendo agli incontri”. La chiosa di Michele Geria, direttore organizzativo del Festival cinematografico della Calabria che ha illustrato nel dettaglio il programma: “L’intento, di comune accordo con il direttore artistico Di Marino – ha evidenziato Geria – è stato di valorizzare i giovani, dando loro spazio per crescere ed esprimere il proprio talento". L’evento giunto all’ottava edizione, ha visto per il primo anno la costituzione del Premio per il regista calabrese Vittorio De Seta. Il Premio che è stato istituzionalizzato, è stato curato da Piergiorgio Scuteri e Novella Spanò. Tra gli altri premi che saranno consegnati nel corso delle quattro giornate, anche il Premio dedicato all’attore Raf Vallone, con la presenza del figlio Saverio. Quindi la proiezione di film come “Quel che resta”, “Aspromonte” e “La moglie del sarto”, tutti cofinanziati dalla Fondazione “Calabria Film Commission”. Nella giornata conclusiva, è prevista la Fabbrica dei giovani, in collaborazione con la rivista nazionale “Fabrique du Cinema” , a cui parteciperanno tra gli altri Primo Reggiani e Chiara Chiti.




Local Genius
www.localgenius.eu
2 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook