Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Sfogliando un film: ultima tappa con un omaggio al mito di James Bond

Incontro con il critico e giornalista cinematografico Emanuele Rauco. Rassegna catanzarese curata da Antonio Capellupo. I 60 anni di Casino Royale

A Catanzaro omaggio a James Bond

A Catanzaro omaggio a James Bond

«L’avvento di James Bond ha cambiato per sempre il modo di concepire il cinema d’azione e d’avventura e da 50 anni rappresenta l’orizzonte con cui confrontarsi. Se è rimasto forse poco del personaggio classico, dal punto di vista dell’immaginario collettivo cinematografico Bond è più vivo che mai e si prepara ad un ventunesimo secolo di nuove sorprese». E’ questo il pensiero del critico e giornalista cinematografico Emanuele Rauco sul leggendario personaggio di 007 che è stato protagonista dell’ultimo appuntamento della rassegna “Sfogliando un film. Tra parola e immagine” organizzata dal 10 al 15 dicembre dall'Associazione Culturale “Otto e mezzo” e curata dal giornalista cinematografico Antonio Capellupo presso la Biblioteca “F. De Nobili” di Catanzaro. E' quanto si legge in una nota stampa diramata dall'Associazione il 15 dicembre 2012 e che riportiamo di seguito integralmente. La sesta edizione della manifestazione - prosegue la nota ufficiale - è rientrata tra gli eventi collaterali del più ampio progetto del “Festival Cinematografico della Calabria”, promosso dalla Calabria Film Commission e cofinanziato attraverso i fondi POR Calabria FESR 2007/2013. A chiudere idealmente il viaggio tra cinema e letteratura è stato l'omaggio a James Bond curato dal critico cinematografico Emanuele Rauco che, insieme a Antonio Capellupo, ha ripercorso i 60 anni dall'uscita di “Casino Royale”, primo romanzo “bondiano” di Ian Fleming, e i 50 dall'uscita nelle sale mondiali di “Licenza di uccidere” che ha dato inizio alla lunga serie di ventitré film della fortunata saga di 007. In occasione dell'incontro sono state presentate le nuove edizioni Adelphi di “Casino Royale” e “Vivi e lascia morire”.


«L’importante ricorrenza – ha commentato Rauco - ha rappresentato il pretesto per raccontare la genesi e l’evoluzione del personaggio di Bond come alter-ego di Fleming ed il passaggio di consegne dalla carta al cinema fino al recentissimo “Skyfall” che l’ha fatto riscoprire al pubblico più giovane». Il critico ha, quindi, commentato i numerosi “tradimenti” del personaggio letterario legati alla trasposizione cinematografica: «Si tratta di infedeltà quasi tutte inconsapevoli e accettate in ogni caso da Fleming – ha detto Rauco – che non si fece molti problemi sul fatto che il romanzo fosse stato stravolto. Proprio questi tradimenti hanno consentito di creare il mito, perché l’intellingenza dei produttori fu quella di tradurre il mondo di Bond, rinnovandone i canoni, in un cinema di grande intrattenimento che potesse andare bene per un contesto storico più moderno». L’incontro è stato inframmezzato da numerose clip tratte dalle più importanti pellicole della serie utili a raccontare l’evoluzione cinematografica del personaggio: «L’avvicendamento di diversi attori – ha continuato Rauco - ha consentito di mutare anche i toni delle storie e del genere. Dall’avventura senza fronzoli di Sean Connery, ai passaggi più oscuri di George Lazenby, passando per il fenomeno da baraccone di Roger Moore, la rilettura fedele di Timothy Dalton ed il rilancio più recente caratterizzato dall’aplombe di Pierce Brosnan, prima, e dalla durezza di Daniel Craig, poi. In questi 50 anni di storia si possono scorgere diversi tipi di cinema e tanti modi di leggere tra le righe e, talvolta, anticipare i cambiamenti della società».


IN ALLEGATO FOTO DI RAUCO E CAPELLUPO
(immagine allegata alla nota stampa ufficiale)

Visualizza Allegato 1



Local Genius
www.localgenius.eu
16 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook