Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Splendor Parthenopes: atmosfere, cucina e gusti di Napoli nel cuore di Roma


Nasce Splendor Parthenopes. Un pezzo di Napoli nel cuore di Roma dove ospitalità, cibo e sapori saranno gli ingredienti indispensabili per scoprire e apprezzare le specialità che caratterizzano la cucina napoletana. E' quanto si legge in una nota stampa diramata il 13 dicembre 2012, e che qui di seguito riportiamo integralmente. Grazie alla decennale esperienza imprenditoriale del napoletano Luca D’Angelo, che ha già svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo di una nota catena di ristoranti, “Splendor Parthenopes” si ritaglia una fetta importante - precisa la nota stampa -del mercato del food della Capitale e presto volerà anche all’estero per esportare un Made in Napoli di qualità. “Splendor” è un luogo che conserva una memoria, una storia che sarà raccontata attraverso i piatti e i profumi di una volta. L’accoglienza è uno dei punti di forza di un  locale che sorge nello spazio occupato per cinquant’anni da “I Professionisti”, bar storico della città e punto di riferimento per molti romani. Situato nei pressi di Piazza Cavour, su via Vittoria Colonna, il ristorante si trova a congiungere idealmente due cuori pulsanti della city capitolina: il quartiere Prati e il Centro Storico con le sue vie dello shopping. “Splendor” vuole anche essere una risposta alla crisi. In un momento di immobilità economica, si investe puntando su innovazione e qualità garantendo un futuro a circa 70 giovani che saranno il motore inesauribile di questo progetto. Aperto dalle 7 del mattino fino alle 2 di notte, gli ottocento metri quadrati distribuiti su tre piani, fanno di “Splendor” un locale dinamico dove l’ecletticità si rispecchia anche nell’offerta variegata dei prodotti di alta qualità ma accessibili a tutti. Si comincia dalla colazione gustando un autentico caffè napoletano servito rigorosamente in tazza bollente. A pranzo piatti caldi o freddi da consumare velocemente al banco o comodamente seduti al tavolo. Non mancherà mai la regina incontrastata della cucina di strada: la pizza. “Splendor” è anche pausa dolce o aperitivo prima della cena. Cucina aperta dopo cinema e teatro quando si potranno assaporare anche dei cocktail preparatida mani esperte che consentiranno di recuperare l'uso della produzione di liquori squisitamente italiana.


Nell’offerta gastronomica  di “Splendor Parthenopes” è racchiuso il concetto di squadra. Si è scelto - leggiamo in una scheda allegata alla nota stampa principale - di non affidarsi a un singolo chef affermato, ma a un team di professionisti che eccellono nella loro area di specialità. Quella di “Splendor” è un’offerta variegata che per funzionare ha bisogno del supporto di tutti: dal macchinista del caffè al pizzaiolo passando per il pasticcere e i cuochi che stanno in cucina, per finire con il barman. Cinque le aree di preparazione presenti nel locale (ristorante, pizzeria, pasticceria, caffetteria, cocktail bar) e tutte lavorano insieme con l’obiettivo comune di soddisfare il cliente con un prodotto di qualità. La tradizione gastronomica napoletana - riferisce la scheda di approfondimento che riportiamo integralmente - ha due radici fortissime e complementari: la cucina di strada e quella di casa. “Splendor Parthenopes”  vuole coniugarle con attenzione alle radici più profonde e un occhio ai gusti di oggi. La cucina di strada, che ha la pizza come sua regina incontrastata, si arricchisce dei prodotti della rosticceria e della gastronomia dagli ingredienti semplici, spesso poveri, tipici della terra campana. “Splendor Parthenopes” ne raccoglie la fantasia: dai fritti ai taralli, dal panino napoletano alla parigina, fino ad arrivare alla croissanterie farcita con crema e amarena. Si recupera la cucina di casa, ricca di sapori della memoria con le sue minestre, le sue torte salate e i timballi e si restituisce alle pietanze la genuinità e l’opulenza dei pranzi domenicali scanditi dal rito del ragù e la fantasia delle "paste mischiate". La pizza ha il ruolo centrale nella proposta di “Splendor”. Dalla lunga levitazione, alla cottura in forni a legna artigianali, nasce un prodotto sempre legato alla tradizione ma aperto talvolta ad alcune "licenze poetiche" che sorprenderanno per l'accoppiamento delle guarnizioni. Al prodotto di cucina, pizzeria, rosticceria, si aggiunge l'offerta del banco bar sia nella proposta di un caffè "maniacalmente" napoletano, sia nella proposta dei cocktail. Il caffè, preparato rigorosamente con una macchina a leva e con una miscela della tradizione, verrà servito nella sua versione tradizionale così come nelle varianti divenute oramai dei classici della caffetteria napoletana. Gli amanti del “bere bene” troveranno delle vere chicche oltre a cocktail originali creati per “Splendor”, tra tutti il Cosmo-Neapolitan.


I NUMERI DI SPLENDOR PARTHENOPES
(scheda allegata alla nota stampa principale)

800 mq su tre piani; 365 giorni di apertura all’anno; 300 coperti; 200 e oltre offerte gastronomiche (dalla pizza alla pastapassando per carne, pesce, frutta e dolci); 100 mq interamente dedicati alla cucina e ai laboratori; 100 vini presenti in carta; 70 dipendenti; 50 tipi di cocktail; 19 ore di apertura giornaliera; 4 vetrine; 2 forni a legna; 1 laboratorio di pasticceria interno; 100% produzione propria interna.




Local Genius
www.localgenius.eu
14 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook