Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Storia e cultura del gelato: il Museum Carpigiani è la prima realtà al mondo

Andrea Cocchi: un alimento fresco e di alta qualità, che rappresenta l’eccellenza e la creatività italiana

Da sin.: Andrea Cocchi, Romano Verardi presidente della...

Da sin.: Andrea Cocchi, Romano Verardi presidente della Fondazione Carpigiani, Luciana Polliotti (foto allegata alla nota stampa)


Giovedì 11 ottobre 2012 l'Accademia dei Record Mondiali ha stabilito un nuovo record. Il Carpigiani Gelato Museum è centro culturale d’eccellenza per la comprensione e l’approfondimento di storia, cultura e tecnologia del gelato e delle professionalità di coloro che lo hanno trasformato nel corso dei secoli. E’ quanto si legge in una nota stampa ufficiale del Gelato Museum Carpigiani diramata il 12 ottobre 2012. “Oltre 20 macchine originali, postazioni multimediali, 10.000 fotografie e documenti storici – prosegue la nota stampa che pubblichiamo integralmente - preziosi strumenti ed accessori d’epoca, inedite video-interviste, laboratori didattici. Il primo al mondo a diffondere la cultura del gelato. "Siamo orgogliosi di tale riconoscimento - dice Andrea Cocchi, Direttore Generale del Carpigiani Group e Fondatore della Fondazione Bruto e Poerio Carpigiani -, e ci auguriamo possa contribuire a far conoscere al mondo intero la storia, la cultura e la tecnologia di un alimento fresco e di alta qualità, che rappresenta l’eccellenza e la creatività italiana". “La storia del sorbetto e del gelato – scrive Luciana Polliotti, curatrice del Gelato Museum Carpigiani in una nota che appare sul sito ufficiale dell’importante presìdio culturale che ha sede ad Anzola Emilia, in provincia di Bologna - è molto più complessa e articolata di quanto si possa credere; essa non inizia con i carrettini e i gelatieri che per le strade del mondo gridavano: gelati! ma molto, molto tempo prima. Quando, cioè, gli umani cominciano ad apprezzare i benefici del “bever freddo” (XII millennio a.C.). Carpigiani, con la sua Fondazione, ha realizzato un grande sogno: costruire una “casa” intorno alla storia del gelato consentendo, finalmente, agli operatori di ritrovare la propria identità e memoria storica e al pubblico di scoprire come ha potuto nascere, crescere, svilupparsi una tale meraviglia gastronomica. Il nostro Museo vuole essere anche madre e padre dei piccoli Musei costruiti in varie parti d’Italia, essere una sorta di punto di partenza di un percorso virtuoso che si snoda per valli e cittadine del nostro Paese”.
 
 
“Unico al mondo – spiega inoltre Luciana Polliotti - è lo spazio dedicato ai metodi di lavorazione, poiché strettamente connessi al prodotto finito: dalla ricostruzione delle sorbettiere più antiche (con le varie proporzioni di ghiaccio e sale per produrre più o meno freddo) ai moderni pastorizzatori e mantecatori. Altri aspetti trattati sono i luoghi e i modi del consumo del gelato; ricostruzione dei
laboratori di gelateria, degli strumenti di lavoro. Un com’eravamo di cui si era completamente persa memoria. Abbiamo ricevuto in dono antichi, meravigliosi stampi per dar forma al gelato… che saranno utilizzati nelle occasioni importanti, così come un mantecatore perfettamente funzionante a ghiaccio e sale che darà dimostrazioni di sé in occasioni particolari. Affinché la memoria dei visitatori sia maggiormente stimolata, un laboratorio riprodurrà alcune ricette storiche che potranno essere degustate e confrontate con il gelato contemporaneo”.




Local Genius
www.localgenius.eu
15 ottobre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook