Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Un tuffo nei sapori della Sila: convivium a la Tavernetta di Pietro Lecce

Pietro Lecce e la sua mitica bandana. Immagine scattata a...

Pietro Lecce e la sua mitica bandana. Immagine scattata a Vinitaly 2012

«Per fare festa non serve nemmeno una ricorrenza, un evento, una scadenza definita. Basta volerlo dentro, bastano un po’ di amici di sempre, arricchiti da quelli nuovi, spirito giusto, desiderio di leggerezza e voglia di condividere il tutto con chi lo desidera».  E’ questo lo spirito con il quale Pietro e Denise Lecce hanno deciso di aprire le porte della loro accogliente “Tavernetta” di Contrada San Lorenzo a Camigliatello Silano (provincia di Cosenza), per oggi giovedì 27 settembre, con inizio alle ore 18.30, presenti ospiti illustri, grandi chef e tanti amici accomunati dalla voglia di festa. E’ quanto si legge in una nota stampa diramata il 25 settembre 2012. «Sarà l’occasione – leggiamo sempre nel comunicato - per far conoscere con il giusto risalto il territorio silano, le sue ricchezze, i suoi prodotti, le tante peculiarità, le persone che preservano e rendono viva ogni cosa». E’ quello che raccontano Pietro e Denise, con il giusto trasporto ed in maniera semplice, immediata e diretta, come loro sanno essere, aggiungendo che «la Sila è un territorio straordinario, un giacimento di prodotti gastronomici unico. Lo scopo della nostra festa è di trasformare i prodotti di questo grande e meraviglioso territorio insieme ad altri grandi interpreti della cucina, facendoli gustare a chi ha voglia di condividerne i sapori e di saperne di più».
 
 
Paolo Parisi, il creativo allevatore e produttore toscano – si afferma inoltre nella nota stampa - che ha fatto del benessere dei suoi animali (galline e maiali in primis) il punto di forza della sua azienda, Raffaele Vitale di Casa del Nonno 13 a Mercato San Severino, Gino Sorbillo, il fondatore dell’Accademia della pizza a Napoli, saranno tra gli ospiti esterni presenti alla serata, pronti a rendere l’occasione non solo una festa, ma un momento di confronto tra culture, esperienze e percorsi diversi e promuovere le eccellenze del Paese proponendosi come testimoni convinti e consapevoli.  «Forti delle eredità magno greche - aggiungono Pietro e Denise Lecce – tenderemo a dare il giusto risalto al “convivio” ed a quanto da esso sotteso e compreso in termini di accoglienza, ospitalità, cultura. Un ruolo da protagonista, quindi, al vino, ai vignaioli ed alla gioia che riesce a regalare a quanti vi si accostano con rispetto ed infinita misura».
 
 
La serata speciale sarà introdotta da una conversazione a più voci che avrà inizio alle ore 18.30. seguirà il momento delle degustazioni. Con altra nota stampa “La Tavernetta” di Camigliatello Silano ha trasmesso il succulento e inedito programma enogastronomico, non prima di aver precisato che “lo Schidione, spiedo di metallo che infilza le carni da arrostire, antico strumento di cottura, verrà utilizzato alla Tavernetta per un intero toro podolico.  Lambiranno e cucineranno Paolo Parisi, creatore di cose buone, Raffaele Vitale di casa del Nonno 13 e Pietro Lecce, patron e chef della Tavernetta, uomini simbolo di una qualità quasi perduta”. Ecco quindi l’elenco di delizie dal forto radicamente territoriale: Spiedo di Toro Podolico, Paolo Parisi; Fusilli al Ferretto affogati nel sugo di Pomodoro, Terre del Lardo, e Podolica, Raffaele Vitale; Patate della Sila, appena cavate, e Porcini Silani, appena raccolti, Pietro Lecce; Letto di crema Chantilly, preparato al momento, con Frutti di bosco e foglie di Millefoglie, Emanuele Lecce; I Vini Terre Di Cosenza, Ferrocinto.
 
 
Local Genius, giornale delle identità territoriali, sarà presente alla manifestazione di Camigliatello Silano e consiglia una frequentazione de “La Tavernetta” come uno dei momenti più alti in cui si può trovare riscontro pratico di una filosofia tutta improntata a riscoprire, valorizzare e promuovere culture antiche, tradizioni, saperi e sapori unici, e quel “genius loci” che rappresenta l’unica possibilità di reagire alla crisi, non solo economica, che stiamo vivendo.




Local Genius
www.localgenius.eu
27 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook