Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Velocizzazione della direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria: sottoscritto il Cis


Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale diramata il 18 dicembre 2012, e che riportiamo integralmente – al termine della  sottoscrizione del Contratto istituzionale di sviluppo (CIS) per la velocizzazione della direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria con il Ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, ed il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Quando siamo arrivati al governo della Regione le Ferrovie non avevano sviluppato neanche un progetto per la Calabria. L’atto sottoscritto oggi (18 dicembre, ndr) è di importanza strategica per la nostra terra perché consiste nella prima fase di collegare l’estremo Sud al resto d’Italia; si tratta di una serie di interventi che aiuteranno il nostro territorio ad essere meno isolato. Punto fondamentale previsto nel Contratto istituzionale di sviluppo (CIS) è il cronoprogramma, ossia i tempi certi che permetteranno nel dettaglio lo sviluppo delle fasi, degli impegni e delle responsabilità dei contraenti  necessari per la realizzazione di ciascun intervento fino alla completa entrata in esercizio. I provvedimenti erano stati già adottati dal governo precedente, il ministro Fabrizio Barca ora ha messo un punto fermo sulla tempistica, si sa quando si parte e quando si finisce. Anche le cifre messe in campo sono importanti; 81 milioni di euro per l’elettrificazione del collegamento della dorsale ionica da Sibari a Melito Porto Salvo, 153 milioni di euro per la trasversale ferroviaria Taranto – Sibari - Reggio Calabria su cui si ridurranno i tempi di percorrenza mentre sull’asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria gli interventi previsti per 280 milioni circa sono per la velocizzazione delle principali linee con un guadagno sul tragitto di circa 40 minuti. Inoltre nel documento sottoscritto oggi (18 dicembre, ndr) la società Rete Ferroviaria Italiana (RFI) garantisce l’esecuzione dello studio di fattibilità per l’intervento di abbassamento piano binari e intubazione percorso della stazione di Reggio Calabria. Studio da sviluppare e consegnare alle parti sottoscrittrici entro il 31 luglio del 2013 così da consentire la sottoscrizione di un’apposita aggiunta da inserire nel contratto firmato oggi. In un momento così difficile per l’economia italiana, l’impegno concentrato su questa operazione, insieme alle altre riforme che stiamo avviando in Calabria, dimostra l’attenzione della nostra amministrazione nei confronti di tutto il territorio”.


L’assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele – informa una seconda nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale della Calabria, diramata il 18 dicembre 2012 - esprime soddisfazione per la sottoscrizione del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) siglato a Roma dal ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca, dal viceministro alle Infrastrutture e trasporti Mario Ciaccia, dalla Rfi e dal presidente Giuseppe Scopelliti, oltre  che dai rappresentanti istituzionali di Campania e Basilicata. “Il Contratto siglato dal presidente Scopelliti – ha dichiarato l’assessore Fedele – rappresenta un passaggio importante per rilanciare il settore dei trasporti su ferro in Calabria. Alla base del progetto, infatti, sono previsti significativi interventi che consentiranno una sostanziale riduzione dei tempi di percorrenza sia sul versante tirrenico che sulla dorsale jonica. Si tratta di un traguardo significativo raggiunto dall’attuale classe dirigente che intende offrire risposte concrete alla domanda di mobilità dei cittadini calabresi e potenziare il trasporto merci con collegamenti su ferro anche per l’hub di Gioia Tauro. Si sostanzia, grazie alla capacità interlocutoria del governatore Scopelliti, un ulteriore passo in avanti per scongiurare l’isolamento della nostra regione con un contratto che impegnerà ingenti risorse nel nostro territorio, seguendo un rigido crono-programma delle attività e degli interventi previsti”.




Local Genius
www.localgenius.eu
19 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook