Notizie Flash
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius
Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione “Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Agricoltura e residui produttivi, dalla logica del rifiuto alla valorizzazione

Giovanna Parmigiani (Agrinsieme): l’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione

Campi agricoli (foto generica d´archivio)

Campi agricoli (foto generica d'archivio)

“Per i residui produttivi bisogna passare dalla logica del rifiuto e dello spreco a quella della valorizzazione dei sottoprodotti. L’economia circolare è un impegno prioritario delle aziende agricole e della cooperazione”. Lo ha detto Giovanna Parmigiani che, ad Ecomondo, è intervenuta - a nome di Agrinsieme - alla sessione pomeridiana degli Stati Generali della Green Economy dedicata all’economia circolare e all’attuazione delle “direttive rifiuti”. Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata da Confagricoltura nazionale il 7 novembre 2017, e che riportiamo integralmente. “Altro aspetto fondamentale – ha proseguito la rappresentante del  coordinamento di Cia, Confagricoltura, Copagri, Alleanza delle Cooperative Italiane – è quello di ‘prevenire’ i rifiuti, di ridurli in modo consistente, cosa che è indubbiamente  la migliore opzione ambientale possibile. Per far ciò sono fondamentali l’innovazione tecnologica e digitale; si pensi all’agricoltura di precisione, all’accorciamento delle filiere e delle catene di distribuzione del settore agro alimentare; con le ulteriori novità che porterà l’e-commerce creando un contatto diretto tra produttore e cliente e consentendo ampi margini di miglioramento anche in termini di riduzione dei rifiuti e degli sprechi”.


Ad avviso di Agrinsieme «il settore agricolo ed agroalimentare può divenire un vero attore della prevenzione dalla produzione dei rifiuti e più in generale dell’economia circolare se però si riescono a rimuovere gli ostacoli riconducibili a: barriere di mercato; cultura e abitudini; posizione geografica e infrastrutture; accettabilità sociale dell’innovazione; poca chiarezza normativa; regole stringenti e spesso interpretate in maniera restrittiva; difformità applicativa; burocrazia; poco dialogo tra mondo economico e istituzionale; scarsa integrazione tra le diverse politiche». “Serve poi  - ha concluso la rappresentante di Agrinsieme, un’agroindustria sempre più innovativa e plurifunzionale, orientata alla diversificazione che sappia proiettarsi verso nuove sfide (come quella già intrapresa con la produzione di energia rinnovabile) fino ad aggredire nuovi settori come la produzione del biometano, di bio-fertilizzanti, l’uso di bioplastiche e bio-prodotti. Infine bisogna puntare su alcune colture, come ad esempio quella della canapa,  che hanno la possibilità di attivare sia filiere food sia non food, utilizzando così la maggior parte della biomassa prodotta”.
 
 
AGRINSIEME (scheda allegata alla nota stampa)
Agrinsieme è costituita dalle organizzazioni professionali Cia, Confagricoltura, Copagri e dalle centrali cooperative Fedagri-Confcooperative, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital, a loro volta riunite nella sigla Alleanza Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare. Il coordinamento Agrinsieme rappresenta oltre i 2/3 delle aziende agricole italiane, il 60% del valore della produzione agricola e della superficie nazionale coltivata, oltre 800mila persone occupate nelle imprese rappresentate.




Local Genius
www.localgenius.eu
9 novembre 2017

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook