Notizie Flash
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius
Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità,... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Da Terra marginale a Terra originale: dalle Langhe un appello per l’identità

Restare diversi per non rimanere ai margini! Proposto un progetto finalizzato a difendere e rilanciare lo specifico assetto economico e sociale del territorio

Grappoli d´uva maturi (foto d´archivio)

Grappoli d'uva maturi (foto d'archivio)

Local Genius pubblica qui di seguito, integralmente, una nota stampa diramata dalle Cantine Clavesana della frazione Madonna della Neve di Clavesana, provincia di Cuneo, il 16 gennaio 2013. Le riflessioni presenti nella citata nota stampa sono assolutamente coerenti con la linea editoriale di Local Genius, che mira a valorizzare al massimo e promuovere l'identità, il dna e l'anima dei territori. Nei mercati globali c'è spazio solo se si avrà la capacità di esaltare le proprie caratteristiche peculiari, figlie di storie, tradizioni e culture antichissime. E' questo l'unico vero possibile valore aggiunto di una produzione europea e italiana che altrimenti, nei giganteschi processi di omologazione e standardizzazione imposti dalla globalizzazione, rischia di rimanere irrimediabilmente schiacciata. L'identità non è delocalizzabile e non è facilmente emulabile. Ecco perché rappresenta un "petrolio" che con intelligenza, amore per la propria terra e grande volontà, occorre saper estrarre e far apprezzare. Ritorniamo alla citata nota stampa. Eccola: "Conta!dini di Langa: occorre restare “diversi” per non rimanere ai margini. Intenso dibattito al convegno organizzato alle Surie dall’Associazione Mercato dei Contadini delle Langhe e da Cantina Clavesana: presentato un progetto di “non omologazione” rurale per dare continuità all’agricoltura locale e mettere in fase l’efficienza dell’impresa matura, ma priva di continuatori, con l’entusiasmo degli aspiranti agricoltori. Nel nome di un’identità riconoscibile. Nell’epoca del “consumo di suolo”, pochi sanno che la principale causa del fenomeno non è la pur crescente cementificazione, ma l’abbandono dei terreni agricoli. Un abbandono spesso non dovuto a condizioni economiche non più sostenibili da parte delle imprese, ma al difetto di continuità legato alla mancanza di successori anche in imprese redditualmente solide, in grado di stare sul mercato. Una sindrome che, con tutti i distinguo legati alle diverse situazioni socioeconomiche, accomuna l’Italia intera. Ma che avrà conseguenze pesantissime proprio nelle aree in cui, come le Langhe, la maglia fondiaria è più ridotta e, quindi, gli equilibri agroambientali e paesaggistici sono più fragili".


"Se non prevenuto attraverso la messa a punto di un progetto coerente che, basandosi su dati attendibili e obbiettivi realistici, individui e sostenga le iniziative capaci a garantire il passaggio di mano e la sopravvivenza delle aziende sane, il problema - prosegue la citata nota stampa - potrebbe diventare irreversibile, ponendoci di fronte a un bivio drammatico: la perdita di un’ulteriore fetta di suolo agricolo o la conversione a un modello di agricoltura monocolturale estraneo non solo alla tradizione, ma alle aspirazioni stesse delle nuove generazioni di agricoltori. Nasce da qui la proposta, illustrata da Fabio Palladino dell’Associazione Mercato dei Contadini delle Langhe (www.mercatodeicontadinidellelanghe.it), al convegno Da Terra marginale a Terra originale organizzato venerdì scorso alle Surie dalla stessa associazione e da Cantina Clavesana (www.inclavesana.it). La quale, riunendo e coordinando secondo una logica identitaria il lavoro di oltre 350 famiglie di viticoltori, più di tutti rappresenta la vocazione langaiola al mantenimento dell’individualità aziendale. “Il progetto, di cui l’incontro non è che una prima tappa, si articola in 5 punti”, dice Palladino. “Il primo - prosegue - è realizzare una ricerca scientifica, di taglio socioantropologico, sull’identità della nostra area. Il secondo è una mappatura delle aziende esistenti, individuando quelle a rischio di declino nei prossimi 5 anni. Il terzo è un bando nazionale annuale per premiare il miglior progetto aziendale giovanile e attrarre così nuovi investimenti. Il quarto è realizzare un osservatorio permanente che tenga aggiornata la mappa e segua l’attività di incentivazione. Il quinto è far confluire sul progetto i flussi finanziari previsti dalle norme comunitarie, come quelle sui distretti rurali e il PSR 2014-2020”. Alla presentazione, coordinata dal giornalista Stefano Tesi, hanno partecipato il retttore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Piercarlo Grimaldi, Alessandro Mortarino, Coordinatore Nazionale del Forum Salviamo il Paesaggio, Paola Migliorini, agronomo e ricercatrice presso l’Università di Pollenzo, il vicepresidente nazionale della Confederazione nazionale Liberi Agricoltori, Furio Venarucci. L'incontro è stato sostenuto anche dal Centro Studi della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Hanno portato la loro testimonianza il direttore di Clavesana, Anna Bracco, e alcuni giovani in rappresentanza di differenti esperienze di “comunità rurale” in Italia e all’estero. “Siamo lieti che i Contadini delle Langhe abbiano visto in noi e nel nostro modo di lavorare un modello da seguire e che ci abbiano chiesto di essere loro partner in questa iniziativa, nonché di ospitarla nella nostra scuola", dice Anna Bracco, direttore di Clavesana. "Aderendo crediamo di aver assolto alla nostra naturale vocazione di fungere da punto di riferimento per un territorio rimasto profondamente rurale. I nostri 350 soci sono già un esempio di comunità agricola locale che cerca sbocchi per il futuro senza snaturare né alterare l’anima dei luoghi. E’ dunque questa la strada giusta da percorrere”.


"Chiunque voglia intervenire nel dibattito scaturito al Convegno - conclude la nota stampa - e voglia indicare buone pratiche per favorire i giovani in agricoltura può segnalarle su http://daterramarginaleaterraoriginale.wordpress.com. Materiale di approfondimento sui temi trattati al Convegno e informazioni sul progetto sono reperibili sul blog di Clavesana: www.siamodolcetto.it".


Local Genius, giornale delle identità territoriali, ha una linea editoriale volta alla massima valorizzazione e promozione del genius loci, dell'anima e del dna delle tante realtà di un'Italia e di un'Europa che sono ricche di culture, di storia, di tradizioni, di personalità che nella scienza, nell'arte, nella letteratura, ma anche nell'economia, nell'impresa e nella società hanno lasciato un segno indelebile nella lunga parabola delle vicende umane. Così facendo Local Genius indica anche un modello di sviluppo possibile e sostenibile, concreto e immediatamente utilizzabile, invitando tutti a concentrarsi sugli immensi "giacimenti petroliferi" di cui disponiamo, proprio a partire dall'agroalimentare, dall'enogastronomia, dall'artigianato artistico e di qualità, dai tanti genius loci che sono vivi e operano nei più diversi contesti, primi fra tutti la ricerca, il mondo degli studi, le aziende, il lavoro. Ecco perché è stato dato ampio spazio e risalto a una notizia come quella pubblicata in questa sezione, per dimostrare (lo si fa peraltro quotidianamente), che accanto all'Italia devastata, in crisi, disarmata, depressa, mal governata e mal amministrata che ci viene descritta, in linea di massima, dal sistema globale della comunicazione, ce n'è un'altra che, al contrario, nei limiti dei propri mezzi e potenzialità, lavora con impegno e dedizione, con passione, con amore per quello che fa. In tal senso Local Genius sostiene anche un modo diverso di intendere l'informazione, tutto rivolto a offrire spazi di comunicazione agli esempi positivi che lo meritano in quanto tali, ma che diventanto anche utili sul piano pedagogico, perché indicano strade e percorsi possibili, perché spiegano alle nuove generazioni che si può e si deve vivere credendo in qualcosa. Ritorneremo su questi argomenti chiedendoci anche perché buona parte della comunicazione globale debba continuare a soffermarsi, in maniera troppo insistente, su tanti episodi o individui che non meriterebbero tutta questa attenzione. Local Genius non è guidata, in questa analisi, da intenti moralistici, ma solo dalla constatazione lucida che, per tutta una serie di ragioni che in questo momento sarebbe complesso sintetizzare, il sistema dell'informazione non è concentrato, come dovrebbe, sulla società più vera e reale, ma su fatti, modelli ed esempi che, per quanto numerosi, non rappresentano per fortuna la vera faccia di un Paese ancora molto laborioso, serio, impegnato e ricco, nella diversità, di valori profondi. Leggi anche: http://www.localgenius.eu/mission.php




Local Genius
www.localgenius.eu
17 gennaio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook