Notizie Flash
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius
Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Enogastronomia, cultura, territorio, ambiente: una ricetta vera e vincente

Importante serata, ricca di contenuti, alla Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, nel cuore della maestosa Sila

di: Massimo Tigani Sava - direttore responsabile di Local Genius

Pietro Lecce e Paolo Parisi alle prese con il grande spiedo...

Pietro Lecce e Paolo Parisi alle prese con il grande spiedo di toro podolico (Le altre FOTO in Gallery)

La Calabria enogastronomica e agroalimentare di qualità ha vissuto a Camigliatello Silano, presso la poliedrica Tavernetta di Pietro e Denise Lecce, una serata importante, carica di significati profondi e forse anche propedeutica per la prosecuzione di progetti ancora più ampi e articolati. Tutto è partito dall'idea di una sorta di convivium, di matrice magnogreca e romana anche se ambientanto nel fantastico scenario dell'Altopiano Silano, da vivere tra amici in compagnia di buoni vini, oltre che di cibi e pietanze scelti per il loro forte legame con il territorio. Operatori del settore, produttori, allevatori, giornalisti, tecnici e specialisti, rappresentanti di categorie e anche qualche esponente del mondo politico e istituzionale. Il cocktail consueto, però, non si è tradotto nell'ennesima e autoreferenziale esaltazione delle potenzialità locali, evitando quindi di proporsi come il millesimo e noioso appuntamento, più o meno vip, fine a se stesso. La serata ideata da Pietro Lecce e da sua moglie Denise, che entrambi hanno voluto definire festa, è stata vissuta invece con grande sobrietà e naturalezza, raggiungendo almeno tre obiettivi da sottolineare: non una recita collettiva ma un interessante scambio di idee e di informazioni tra esperienze e specializzazioni provenienti anche da fuori regione; un momento in cui, attraverso un dibattito fresco e a più voci, non tormentato da relazioni introduttive estenuanti, si sono focalizzate alcune idee di rilevanza strategica sullo sviluppo della Calabria (l'ha coordinato Filippo Veltri); la condivisione di momenti di degustazione che, anche al di là del loro valore intrinseco, ha avuto la forza di mettere in luce i concetti di rete tra imprese e di filiera corta. Nella loro amata Tavernetta, locale che di anno in anno si migliora e si implementa con nuove attività, attorno a etichette da vitigni autoctoni e non solo, a un'enorme mezzena di toro podolico cotta allo spiedo elettrico pensato dal vulcanico Paolo Parisi, a Patate della Sila saltate nel "Pentolo" assieme a porcini da poco raccolti tra i boschi del circostante Altipiano (patate 'mpacchiuse), nonché a degli ottimi fusilli al ferretto affogati nel sugo di pomodoro e arricchiti con caciocavallo podolico, preparati dallo chef Raffaele Vitale, Pietro e Denise Lecce sono riusciti a costruire un vero e proprio evento di comunicazione carico di messaggi seri e diretti. Vogliamo dirlo, senza correre il rischio di sembrare inopportuni: anche lo scambio di vedute non ha lasciato spazio a ipocrisie e interventi di circostanza, ma è stato franco, schietto, aperto, a tratti anche critico. Una cosa vera, insomma, non posticcia o precostituita.


Local Genius ha seguito con estrema attenzione l'intera serata che giudica assolutamente in linea con il proprio spirito volto a proporre la riscoperta dell'anima e del dna dei territori (storia, culture, tradizioni, arte, archeologia, ambiente, natura, enogastronomia, agroalimentare...) come modello reale di sviluppo cui guardare, come la migliore risposta possibile all'esigenza sempre di più avvertita di creare posti di lavoro puliti, di non disperdersi e annichilirsi nell'immenso oceano della globalizzazione, di superare tutti i limiti e gli effetti negativi della crisi in atto. Non ci soffermeremo, quindi, con inutili accenti lirici o stantie visioni bucoliche, sulla petulante descrizione dei singoli piatti. Né elencheremo gli svariati sentori delle etichette proposte dalla Ferrocinto di Castrovillari, di cui evidenziamo, in particolare, il lavoro sul Magliocco. Ci limiteremo a raccontarvi, invece, che questo giovedì 27 settembre 2012 vissuto a Camigliatello Silano resterà come una giornata da ricordare per l'intensità delle emozioni e delle riflessioni che ha generato, ma potrebbe configurarsi anche come qualcosa di molto più grande e prestigioso, di assai più intenso e coinvolgente. Il "sacrificio" del robusto toro podolico avrà avuto ancora più senso se le altre contemporanee iniziative in atto, assieme alle tante azioni positive che singole individualità, dal Pollino allo Stretto di Messina, portano avanti con coraggio da anni,  troveranno finalmente sintesi unitaria.


Dello sforzo di Pietro e Denise Lecce, costante e coraggioso, instancabile e guidato da non comune motivazione e consapevolezza del proprio ruolo, apprezziamo il fondamentale rapporto creato con il territorio circostante. La Sila, maestosa e lussureggiante, pulita e sana, con i suoi salumi e formaggi, le carni di questo animale tanto rustico, semplice e generoso che è la Podolica, i suoi funghi e coloratissimi frutti, entra nei piatti tradizionali e nelle invenzioni delle vaste cucine della Tavernetta. E così l'annessa cantina, che trasuda di bottiglie calabresi, delle migliori espressioni dell'enologia bruzia, disposte in ordine accanto ai giganti della vitivinicoltura italica ed europea. Ma la Tavernetta è anche ospitalità generosa, ricettività alberghiera tanto semplice quanto genuina, amore per il paesaggio, rispetto per la natura, esempio di economia sostenibile, scuola per giovani leve pronte a replicare un disegno più convincente delle parole. Ci è piaciuta l'ultima idea di Pietro e Denise Lecce, raccontataci questa mattina, durante una prima colazione a base di dolci fatti in casa, di latte calabrese di alta qualità, di energia vitale proveniente dai vicini boschi: un percorso, inedito e pensato in autonomia, tra il verde di località Gangali che si allunga per chilometri proprio alle spalle della Tavernetta e dell'albergo San Lorenzo. Tra pini e abeti, tra alberi da frutto ormai rari, tra profumi di erbe aromatiche e di piante officinali, lungo le rive dell'azzurro fiumiciattolo Camigliati che si tuffa nel vicino Lago Cecita, la proposta dei Lecce si arricchisce di una componente fortemente salutista e pitagoricamente capace di cullare spirito e corpo. E così i lauti pranzi e le prolungate cene potranno essere smaltiti con lunghissime e indimenticabili passeggiate, alla scoperta delle ineguagliabili atmosfere della Sila, una delle foreste più vaste, belle e affascinanti d'Europa.


Come non ricordare, infine, le tante e gradite strette di mano, spesso accompagnate da proficui scambi di riflessioni, di novità, di contenuti professionalmente rilevanti. Partiamo da Enzo Barbieri e da sua moglie Patrizia. Ne abbiamo parlato sul magazine di luglio di Local Genius: un esempio da imitare per la capacità che hanno avuto, ad Altomonte, di miscelare in un unico e vincente "blend" turismo e cucina d'eccellenza, enogastronomia e vitivinicoltura del territorio, tradizioni e culture, monumenti e ristorazione, ricettività e recupero dei centri storici. Paolo e Raffaele Librandi, delle omonime cantine di Cirò Marina (provincia di Crotone), protagoniste, appena pochi giorni fa, e così come vi abbiamo già raccontato, della nuova edizione del Premio Viticoltore d'Eccellenza, manifestazione nata attorno all'impegnativo lavoro che da anni stanno conducendo per promuovere nel mondo la filiera del Gaglioppo. Luigi Nola, rappresentante di un'altra famiglia (come ricorre spesso questo termine e questa dimensione in Calabria!) impegnata, ai piedi del Pollino, nella produzione di latte, latticini, frutta fresca, e da qualche anno anche vino (il citato marchio Ferrocinto). E poi Antonio Falcone che, assieme a fratelli e figlie, nella stessa Camigliatello Silano si occupa di carni e soprattutto della produzione di pregiati salumi: linea Dop, da suino nero autoctono, e ora anche a base di carne podolica. E poi Sarino Branda, attento direttore di Confindustria Cosenza che si prodiga nella promozione dell'agroalimentare calabrese. Non vogliamo dimenticare Vincenzo Brunetti, allevatore di Paludi (provincia di Cosenza) che sta dedicando passione e sacrifici alla podolica: a suo modo è anche un filosofo!


Pietro e Denise Lecce, continuate così, difendendo la Calabria più autentica e laboriosa, quella che non ha nulla a che fare con i luoghi comuni e gli stereotipi che anche strumentalmente le vengono appiccicati addosso. Continuate a dimostrare nei fatti che per dare un calcio alla Calabria da dimenticare non servono marce e chiacchiere, bandiere e striscioni, ma fatti concreti e tangibili che possano fungere da stimolo soprattutto per i più giovani.




Galleria Fotografica
Local Genius
www.localgenius.eu
28 settembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook