Notizie Flash
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius
Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Il 29 Presepe Vivente nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria


Carbonai, panificatori, tessitrici e ricamatrici, artisti della creta e dell’argilla cioè gli antichi “bumbulari” essenziali nella vita rurale di ieri, fabbri, calzolai, arrotini, falegnami: sono alcuni dei tanti antichi mestieri rappresentati nell’emozionante Presepe Vivente allestito nella scuola dell’infanzia e primaria di Archi Cep a Reggio Calabria. E' quanto si legge in una nota stampa diramata il 26 dicembre 2012, e che riportiamo integralmente. La magia della rappresentazione sacra - prosegue la nota stampa - sarà rinnovata sabato 29 dicembre sulle ali del successo dello spettacolo tenuto sabato scorso e del grande entusiasmo di docenti e allievi della scuola diretta dalla dottoressa Serafina Corrado, e dei tantissimi genitori che hanno collaborato attivamente nelle settimane passate nel costruire il felice percorso didattico. Nelle diverse aule scolastiche via via si sono osservate stiratrici con l’antico ferro a carbone, operose lavandaie raccolte accanto al ruscello e intente a strofinare i panni con sapone d’olio d’oliva e cenere, stallieri di pony, e la mangiatoia del Bambin Gesù attorno cui in adorazione si sono inginocchiati pastorelle e angioletti e i Re Magi. Ben 14 scene di vita quotidiana, quasi cento figuranti e tanti e tanti oggetti, prodotti dell’orto e vari generi di frutta, attrezzi per la pesca, per la realizzazione e la riparazione di scarpe e stivali, sono alcuni dei numeri e delle caratteristiche dell’emozionante rappresentazione sacra. Il progetto sviluppato dalla scuola reggina ha il titolo “Vivere il Natale” ed è diretto da Suor Imma Salvi, ha avuto realizzate diverse scene  di vita quotidiana di ieri e di oggi, l’osteria ed il mercato della  frutta e delle verdure, persino i pastori sotto le tende nei periodi di transumanza. Con pieno successo di un percorso didattico incentrato sulla ricostruzione delle antiche botteghe dei mestieri che è stata pure una festa che ha visto studiare e lavorare insieme docenti, scolari e i loro genitori, e gli scout del quartiere. Che, afferma la direttrice scolastica Serafina Corrado, “ha visto realizzato in concreto una comunità educante, una scuola aperta al territorio, la condivisione di un voler fare insieme per la propria comunità”. Duplice - conclude la nota stampa - il significato dell’iniziativa: religioso, di celebrare la nascita di Gesù Bambino con i suoi forti messaggi di pace fra i popoli, di solidarietà umana, di sacralità della famiglia. Poi, di riscoperta di antichi mestieri le cui radici affondano nella storia e nella cultura dei nostri paesi e delle nostre contrade, insegnati da valenti maestri artigiani alle nuove generazioni che corrono il rischio di perderne la memoria perché attratti dalle nuove tecnologie elettroniche e da altri valori.




Local Genius
www.localgenius.eu
27 dicembre 2012

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook