Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

Il mondo degli acari, a Bolzano si farà il punto sullo stato delle ricerche

Il 7 e 8 settembre esperti da Italia, Austria e Germania si daranno appuntamento al Museo di scienze naturali per l’11° Convegno internazionale di acarologia

Acaro oribateo della specie Damaeus. Questi animali sono...

Acaro oribateo della specie Damaeus. Questi animali sono lunghi più di 1 mm e vivono nello strame (Foto Museo di scienze naturali/R. Hofer)

 «Fare il punto dello stato attuale della ricerca sugli acari: è l’obiettivo dell’11° Convegno internazionale di acarologia che si terrà giovedì 7 e venerdì 8 settembre al Museo di scienze naturali dell’Alto Adige a Bolzano. Organizzato dal museo in collaborazione con Heinz Schatz dell’Istituto di soologia dell’Università di Innsbruck e con il Senckenberg Museum für Naturkunde di Görlitz (D) – che fa parte di una delle più importanti reti di musei di storia naturale della Germania – il convegno vedrà la partecipazione di una quarantina di esperte ed esperti provenienti da Italia, Austria e Germania». Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata dalla Provincia di Bolzano il 31 agosto 2017, e che riportiamo integralmente.

 

«Sottoclasse degli aracnidi, gli acari – spiega la nota stampa - sono in primo luogo importanti indicatori ecologici dello stato di habitat naturali quali prati, terreni e acque. In questa prospettiva, è fatta oggetto di studio la loro funzione nell’ecosistema. Per esempio, gli acari oribatidi, presenti in Alto Adige con oltre 400 specie, svolgono un importante ruolo nella decomposizione dello strame. Si stima che in totale al mondo le specie di acari siano circa un milione. Di esse, solo una parte è conosciuta. Infine, gli acari sono per la scienza un’importante fonte per la ricerca su parassiti e vettori di malattie. Di questa classe di animali fanno parte infatti non solo i più noti acari della polvere, ma anche le zecche, gli acari parassiti delle api e altre specie responsabili di infestazioni della pelle come la scabbia e la trombiculosi».

 

«Apriranno ufficialmente i lavori del convegno giovedì 7 settembre, alle ore 9.30, il direttore del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige Vito Zingerle, il presidente del comitato scientifico del museo Roland Psenner, Heinz Schatz dell’Università di Innsbruck e Axel Christian del Senckenberg Museum. Il convegno – conclude la nota stampa - si terrà in tedesco e inglese. Non è prevista la traduzione simultanea. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti previa iscrizione via e-mail entro il 1° settembre a milbenkolloquium@senckenberg.de».




Local Genius
www.localgenius.eu
2 settembre 2017

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook