Notizie Flash

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Rubino Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali servizi-speciali

In Sicilia i vertici di Confagricoltura nazionale. Ad Agrigento visita di numerose cantine

Una due giorni in Sicilia per il presidente ed il direttore generale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti e Francesco Postorino, che sono intervenuti, l’uno a Palermo al Consiglio Direttivo della Federazione regionale, l’altro ad Agrigento dove ha tenuto una serie di  incontri e visite sul territorio. Lo si legge in una nota stampa ufficiale diramata il 7 ottobre 2017 da Confagricoltura nazionale, e che riportiamo integralmente. “La Sicilia è terra feconda e fertile, con una forte vocazione agricola, con aziende leader a livello nazionale e internazionale, che punta fortemente sull’innovazione”.  Lo ha sottolineato Giansanti nel suo intervento a Palermo ai dirigenti della Confagricoltura siciliana. «Molto interessante – sottolinea il comunicato - il giro alle aziende enoiche di Agrigento, condotto dal direttore generale di Confagricoltura Postorino, con il presidente provinciale Rosario Marchese Ragona, assieme  hanno visitato aziende del calibro di:  Planeta, Cantina Settesoli, Feudo Arancio, Morreale-Agnello, Milazzo, Baglio del Cristo. “Ad Agrigento – ha commentato Francesco Postorino - ho avuto modo di incontrare gli imprenditori leader, quelli che fanno il made in wine e non solo. Ho avuto ancor più la conferma che Confagricoltura ha una base associativa di realtà vivaci, dinamiche, che conoscono il mercato, che hanno bisogno di sburocratizzare, che pretendono sistema per l’export e che richiedono dal Paese, ma anche dall’organizzazione, servizi innovativi”. 
 
Ha concluso il presidente nazionale di Confagricoltura: “Solo un’agricoltura attiva, competitiva, che guarda lontano e che produce reddito e sostenibilità, a cui si offrono più opportunità che vincoli, sarà in grado di assicurare la crescita dell’agricoltura in Sicilia ed in tutta l’Italia”.




Local Genius
www.localgenius.eu
9 ottobre 2017

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook