Notizie Flash
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius
Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare "Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Scandalo della carne di cavallo venduta come bovina, Cia: Europei vogliono etichette chiare


"Lo scandalo della carne di cavallo venduta come bovina deve essere l’occasione per rafforzare la tracciabilità di tutti i cibi in Europa. Non solo in questo modo si eviterebbe il ciclico ripetersi di allarmi alimentari, ma si andrebbe incontro alla volontà dei cittadini. Per il 71 per cento degli europei, infatti, è prioritaria l’indicazione d’origine in etichetta: prima, nelle scelte di consumo davanti agli scaffali, ci sono solo qualità (96 per cento) e prezzo (91 per cento)". Lo afferma la Cia, Confederazione italiana agricoltori, ricordando gli ultimi dati Eurobarometro, secondo cui tre quarti dei cittadini in Ue esprimono “preoccupazione” sulla sicurezza del cibo. E' quanto si legge in una nota stampa ufficiale diramata dalla Cia nazionale il 20 febbraio 2013 e che riportiamo integralmente. "In Italia il tema dell’etichettatura - citiamo ancora testualmente dalla nota ufficiale - è ancora più sentito: secondo la nostra indagine -spiega la Cia- oggi il 92 per cento dei consumatori nazionali chiede un’etichetta trasparente dove risulti chiara la provenienza di tutti gli ingredienti e delle materie prime agricole. Si tratta di una misura indispensabile di tutela contro frodi commerciali e truffe a tavola, che minano la fiducia della popolazione e hanno effetti diretti sui consumi". "Per questo ora bisogna cogliere le indicazioni che arrivano dalla popolazione e accelerare i tempi di Bruxelles in materia di tracciabilità alimentare - conclude la Cia - cominciando proprio dall’estensione dell’obbligo d’origine per ogni tipo di carne e non più solo quella bovina".




Local Genius
www.localgenius.eu
21 febbraio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook