Notizie Flash
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius
Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Serrastretta non dimentica la sua Dalidà. Migliaia i visitatori della Casa Museo

Il 17 gennaio del 2013 l’artista avrebbe compiuto ottanta anni. Morì nel 1987 a Parigi. Quella tragica frase: “Perdonatemi, la vita mi è insopportabile”

A Serrastretta la Casa Museo Dalidà, immagine allegata alla...

A Serrastretta la Casa Museo Dalidà, immagine allegata alla nota stampa

Dall'Associazione Dalidà di Serrastretta, in provincia di Catanzaro, riceviamo e pubblichiamo: "Il 17 gennaio 2013 avrebbe compiuto il suo ottantesimo compleanno. La storia dice invece che Iolanda Cristina Gigliotti in arte Dalidà termina il suo percorso umano nel maggio del 1987 nella residenza di rue d'Orchamps nel quartiere Montmartre a Parigi lasciando scritta la ormai tragica famosa frase “Perdonatemi, la vita mi è insopportabile”, interrompendo volontariamente l’esistenza terrena che l’aveva condotta alle alte vette del successo artistico ma non altrettanto in quello umano. Il popolo serrastrettese non la dimentica e dal 2007 tramite l’Associazione Dalidà la ricorda ponendo una opera bronzea in Piazza Aldo Moro oggi individuata anche come Anfiteatro Dalidà per via della gradinata che sorge in questa piazza e che l’amministrazione comunale pro tempore ha intitolato alla compianta artista  nata da sangue calabrese e precisamente dai Gigliotti  di Serrastretta. La Casa Museo Dalidà è il fiore all’occhiello dell’omonima Associazione che nella sua modestia ha saputo calamitare l’attenzione di sempre numerosi visitatori-estimatori provenienti spesso da molto lontano. L’anno appena concluso ha rappresentato una tappa importante che ha racchiuso numeri rilevanti in cifre roboanti essendo il 50° anniversario della venuta di Dalidà a Serrastretta, evento passato alla storia, il 25° anno dalla scomparsa di Dalidà, il 10° anniversario della fondazione dell’Associazione Dalidà, il 5° anno dalla posa della statua bronzea e soprattutto dell’apertura della Casa Museo Dalidà. Numeri importanti tondi che richiamano la riflessione su altri numeri che formano il bilancio presenze relative a Dalidà nel comune montano di Serrastretta. Il presidente dell’Associazione, Francesco Fazio, ha cercato con curioso interesse nel registro presenze degli ospiti rilevando, sicuramente per difetto dato che molti trascurano di firmare, interessanti cifre. Delle quasi cinquemila firme varie sono le provenienze sia da comuni vicini, ma tantissime, le più, da molto lontano. Le regioni italiane che vedono iscritte varie presenze sono praticamente tutte, dalla Sicilia al Piemonte alla Sardegna al Trentino al Lazio. Varie anche le nazioni rappresentate e non solo europee. Per citarne alcune: Francia, Germania, Inghilterra, Bielorussia,Svezia, Bulgaria, Malta,Svizzera, Uganda, Egitto, Stati Uniti, Australia. Diversi i personaggi di spicco, da Carlo Petrini, presidente Slowfood Internazionale, a Pino Ammendola, Maria Letizia Gorga, lo storico Bruno Giordano Guerri, Leandro Baldi, lo Zoo di 105, artisti come Francesco Gallo in arte Inis, autore dell’opera bronzea, Tina Nicolò pittrice, hanno voluto essere presenti con la loro opera  rappresentante Dalidà come anche Pippo Madè, unico artista vivente ad avere una opera esposta nella basilica di San Francesco ad Assisi, Lorenzo Maria Bottari e altri ancora. Non si può tacere sul telegramma del Presidente della Repubblica che patrocina la nascita  della nostra attività museale e la testimonianza delle varie testate giornalistiche che vanno da quelle regionali a quelle nazionali per finire alla presenza della televisione di stato della Svezia. Una dedica in piena pagina spicca: "E' un bel ricordo tra il passato ed il pressente, Dalida sei nei nostri cuori e lì rimarrai per sempre come le Piramidi e il Nilo". La pagina è stata scritta in lingua araba e tradotta in italiano. A scriverla è stato il tutor di un gruppo di studenti, 20 adolescenti provenienti dall’Egitto e condotti a Serrastretta dalla vicina Decollatura dall’assessore comunale Elisa Marasco che ha così descritto l’evento. L'Iscapi (Istituto Calabrese di Politiche Internazionali) è il promotore del programma di formazione basato prevalentemente su uno scambio studentesco internazionale denominato "Pitagora Mundus" inoltre esso ne gestisce il coordinamento. Il progetto prevede l'individuazione di scuole, istituti superiori e università regionali disponibili a ospitare cittadini stranieri. Ospitalità che si traduce in percorsi formativi al termine dei quali è possibile conseguire un titolo di studio spendibile sul mercato europeo e internazionale. La Regione Calabria ha adottato il programma coinvolgendo l'Ufficio scolastico regionale e il Centro culturale egiziano di Roma. In Regione sono arrivati 400 studenti vincitori di borsa di studio,provenienti proprio dall'Egitto per seguire un percorso di studio professionale di cinque anni. Sono sette gli istituti scolastici che fanno parte del progetto tra cui l'istituto L. Costanzo di Decollatura. Il progetto rappresenta un momento di crescita culturale e sociale di grande rilevanza anche per gli studenti del territorio calabrese e consentirà loro di confrontarsi,quindi, con coetanei di altre culture, di diversi stili di vita, di diversa religione, lingua e costumi ,arricchendo le loro conoscenze e nel contempo di diventare sempre più cittadini "Globali". La prima visita guidata che ha consentito di conoscere il primo paese limitrofo a Decollatura e cioè Serrastretta (paese della sedia e di Dalidà). I ragazzi egiziani sono stati ben accolti dallAssociazione Dalidà e dalla  Proloco che hanno fatto da guida per tutto il percorso, partendo dalla Chiesa principale di Serrastretta, quindi storia e descrizione della Chiesa e del suo patrono Madonna del Soccorso. Visita guidata per il centro storico di Serrastretta e sosta per le botteghe che rappresentato la storia e la tradizione dei mestieri antichi. Infine visita guidata a cura del Presidente dell'Associazione Dalidà Franco Fazio. I ragazzi sono rimasti entusiasti e molto molto felici di sapere soprattutto il perché di Dalida proprio a Serrastretta visto la sua nascita egiziana. Dalida è nel loro cuore e ci rimarrà per sempre come le piramidi in Egitto... questa è la frase con cui i ragazzi e il loro tutor hanno concluso la visita al museo Dalidà".




Local Genius
www.localgenius.eu
17 gennaio 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook