Notizie Flash
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius
Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato,... LocalGenius

Altre News >>


menu categoria camera di commercio regioni province comuni governo europa paesi extra UE universita e ricerca sindacati aziende flash agroalimentare allevamenti e pesca viti vini e cantine olivicoltura salumi latticini miele artigianato fiere flash menu categoria mass media web gastronomia e cibi ristorazione alberghi agriturismi libri e riviste turismo ed itinerari musica e folklore evidenza local genius club rassegna stampa Dotro Patea Colacino Wines salumi sap Frammartino libro cucina localgenius bergamotto Me li cucco libro briganti Hotel Marconi Rubino Monardo sponsor Iozzo Integra Vinitaly 2014 Istituto Agrario Catanzaro Video Calabria magazine-localgenius Fruit banner DOP JGP antonio-jerocades web tv calendario-eventi servizi-speciali luoghi aziende commenti

Vini di Calabria al Vinitaly 2013, radici profonde tra Enotria e Magna Grecia

Sono state 14 le aziende vitivinicole ospitate nella collettiva proposta da Unioncamere e Regione

La Calabria al Vinitaly 2013 ha voluto richiamare...

La Calabria al Vinitaly 2013 ha voluto richiamare fortemente le radici antichissime della vitivinicoltura regionale (foto Local Genius)

Al Vinitaly 2013 la Calabria ha voluto mettere in evidenza, in maniera molto chiara quanto immediatamente percettibile, un concetto di rilevanza strategica per la vitivinicoltura e l’enologia della regione: nell’antico Bruzio la cultura della vite e del vino hanno origini antichissime. Una grande immagine, di notevole impatto visivo e mediatico, ha caratterizzato, anche dal punto di vista grafico, lo stand istituzionale allestito a Verona da Unioncamere e Regione: la cartina della Calabria, disegnata con un profilo molto stilizzato, e al centro la scritta “Enotria”. Gli Enotri, e poi gli Itali del mitico fondatore Re Italo, personaggio a cavallo tra il mito e la storia menzionato da Aristotele e dalla storiografia greco-romana, circa duemila anni prima della nascita di Cristo, e precedendo di non meno dieci secoli l’avvento della splendida epoca magnogreca, popolarono l’odierna Calabria. La loro civiltà, come appunto ci ricorda il sommo filosofo ellenico, ebbe una connotazione fortemente agricola e, in questo contesto, chiaramente mediterranea. La stessa etimologia del sostantivo Enotri viene fatta risalire, da molti specialisti, proprio alla coltivazione della vite. Con il passare dei secoli, grazie alla frequentazione delle coste calabre da parte di Micenei, Feneci e poi Greci (questi ultimi fondarono le famose colonie di Rhegion, Lokroi, Kaulon, Kroton, Sybaris, Laos…), la coltivazione della vite e la produzione di vino, come peraltro attestano molte memorie archeologiche, divenne strategica per un territorio ad altissima vocazione vitivinicola. E la qualità dei vini prodotti lasciò un’eco potente, almeno fino ai tempi di Cassiodoro, nel VI secolo dopo Cristo, che nelle sue Variae accenna ai rinomati vini del Bruzio.


Lo stand istituzionale allestito al Vinitaly 2013 da Unioncamere e Regione Calabria è stato visitato dagli Assessori Luigi Fedele, all'Internazionalizzazione, e Michele Trematerra, all'Agricoltura (in rappresentanza della Giunta guidata dal Presidente Giuseppe Scopelliti), nonché dal Direttore generale del Dipartimento Agricoltura della Regione, Giuseppe Zimbalatti. Per Unioncamere Calabria sono stati presenti il Presidente Lucio Dattola, affiancato dal Segretario generale Antonio Palmieri; il Presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Paolo Abramo. Sono stati numerosi i vitivinicoltori calabresi che sono giunti allo stand istituzionale Calabria in diversi momenti. Tra questi Nicodemo Librandi, Alberto Statti, Pasquale Iuzzolini, Vincenzo Ippolito, Gaetano Cianciaruso, Raffaele Senatore.


Una degustazione di vini calabresi è stata curata dal sommelier Alessandro Scorsone, uno dei volti più noti, nel panorama italiano di settore, anche per la propensione a caratterizzare le sue performance con un approccio tanto serio e professionale quanto capace di coinvolgere il pubblico e di renderlo partecipe. Alessandro Scorsone ha reso partecipi di questo evento anche il giornalista Umberto Gambino, sommelier con specializzazione master class, e Mario Busso, uno dei curatori della Guida ai Vini Buoni d’Italia edita dal Touring. Sono state proposte ben 14 etichette di rossi, rosati, bianchi e passiti, tante quante sono le cantine che hanno aderito all’esposizione collettiva di Unioncamere e Regione Calabria. Alessandro Scorsone, dopo una breve introduzione di Massimo Tigani Sava, direttore responsabile di Local Genius, si è tra l’altro soffermato sulle notevoli potenzialità del vino calabrese, soprattutto in riferimento ai temi dell’identità, della genuinità e della forza che esprimono nel saper diventare ambasciatori dei territori in cui nascono. Gli aspetti tecnici della degustazione sono stati curati dagli assaggiatori Onav Calabria che hanno gestito il banco di degustazione per tutta la durata della fiera. Le singole aziende produttrici hanno contribuito direttamente, con propri specifici interventi, a descrivere le qualità dei vini degustati, ed hanno raccontato brevemente le loro aziende.


Le aziende vitivinicole e cantine calabresi che hanno partecipato allo stand collettivo della Calabria erano le seguenti: Le Moire di Motta Santa Lucia (Cz); Azienda Vinicola De Luca Vincenzo di Melissa (Kr); Azienda Vitivinicola Du Cropio di Cirò Marina (Kr); Azienda Agricola Cavalier Garrubba Giuseppe di Melissa (Kr); Azienda Agricola La Pizzuta del Principe di Strongoli (Kr); Azienda Agricola Palmento 1804 di Cirò Marina (Kr); Cantine Riunite del Cirò e del Melissa, di Torre Melissa (Kr); Barone di Bolaro Vini di Reggio Calabria; Casa Vinicola Criserà Srl di Catona di Reggio Calabria; Azienda Vinicola Tramontana di Gallico di Reggio Calabria; Azienda Vinicola Malaspina Consolato di Melito Porto Salvo (Rc); Azienda Vinicola Ceratti Pasquale di Casignana (Rc); Vini Battaglia Srl di Reggio Calabria; Cantina Visalli Carmelo di Melito Porto Salvo (Rc).


Lo stand istituzionale di Unioncamere e Regione Calabria è stato giudicato molto bello, arioso, funzionale, luminoso e accattivante anche dal punto di vista dell'immagine. In diverse dichiarazioni ufficiali è stato sottolineato un vero e proprio salto di qualità sul piano della comunicazione complessiva del vino calabrese. Local Genius ha dedicato sul quotidiano online numerosi servizi di approfondimento giornalistico alla presenza della vitivinicoltura calabrese al Vinitaly 2013, peraltro richiamati anche sulla pagina Facebook in modo da non sottovalutare il crescente mondo dei social network. Uno speciale verrà pubblicato anche sul prossimo numero del magazine cartaceo.





Galleria Fotografica
Local Genius
www.localgenius.eu
17 aprile 2013

Invia questo articolo

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Condividi su Facebook